VIDEONEWS & sponsored

(in )

AVIS COMUNALE ROVERETO (TN) * ASSEMBLEA ELETTIVA 2021: « PRESIDENTE LUCIA ONGARO, VICE GIUSEPPE CARBONE »

L’ultimo anno e mezzo non è stato normale per nessuno. Non poteva esserlo nemmeno per l’Avis Comunale di Rovereto, che dopo essere stata costretta nel corso del 2020 a rinviare prima (febbraio) e celebrare poi a settembre nel più sobrio dei modi l’assemblea ordinaria, anche quest’anno ha scelto per precisa e ponderata decisione del consiglio direttivo il modo più sicuro per affrontare il 3 maggio l’importante scadenza di una assemblea che era anche elettiva. Contando pure sulla diffusa consuetudine dei mezzi di riunione da remoto figlia di questo lungo periodo di pandemia, si è optato per una videoconferenza, supportata dall’acquisizione della nuova piattaforma per il voto on line predisposta da Avis Nazionale per le votazioni che si fossero rese necessarie con la forma del voto segreto. Uno strumento che poi non si è rivelato necessario: per scelta dell’assemblea – confortata da una buona presenza di soci – tutte le votazioni sono avvenute con voto palese.

Ma non è stato un anno normale, inevitabilmente, anche dal punto di vista della vita operativa della associazione. Con gli effetti della pandemia che si sono fatti sentire sia in negativo – riduzione di un terzo delle donazioni giornaliere per consentire una gestione in massima sicurezza da parte del Centro Trasfusionale, perdita di due settimane di attività per la chiusura del centro stesso, forti ripercussioni anche sui donatori dei periodi di quarantena conseguenti a contatti effettivi o possibili col virus – che in positivo. Difficile non legare infatti ad un nuovo senso civico e ad una sensibilità accresciuta nei confronti del proprio ruolo attivo in una comunità messa alla prova dalla pandemia, il forte aumento della proposta di nuovi donatori. Oltre 300 dall’inizio dei lockdown, 50 dei quali sono diventati donatori nel 2020 e altri 60 nei primi mesi del 2021. E questo malgrado proprio le misure di sicurezza imposte da Covid 19 abbiano rallentato molto i percorsi di inserimento di nuovi donatori.

Sommando tutto, ha documentato nella sua relazione la presidente uscente Lucia Ongaro, l’Avis Comunale di Rovereto esce dal periodo più difficile della storia recente della nostra comunità con numeri più che soddisfacenti nel saldo attuale, e oltremodo incoraggianti guardando al prossimo futuro.

Malgrado le mille difficoltà, le donazioni raccolte nel 2020 sono state 2446, contro le 2600 dell’anno precedente. Una perdita tutto sommato trascurabile, considerando che le sole due settimane col Centro Trasfusionale chiuso hanno comportato la perdita di 130 donazioni. Il numero di donatori si è invece confermato in crescita: oggi sono 2013, 37 in più rispetto al 2019. Crescita che sembra rafforzarsi nei primi mesi di questo nuovo anno, e che diventa ancora più significativa considerando che la pandemia ha ridotto al minimo le occasioni di promozione dell’attività di Avis, a partire dal lavoro nelle scuole. Un quadro quindi che non può che essere letto come incoraggiante: Avis Comunale di Rovereto uscirà dalla pandemia più forte e consapevole, sperando che questo possa essere di buon augurio anche per l’intera città e il suo circondario nonché per la sua vita associativa in tutte le sue forme.

L’assemblea ha quindi discusso e approvato la relazione della presidente, i bilanci consuntivo 2020 e preventivo 2021 ed ha rinnovato le cariche sociali, eleggendo consiglio direttivo e collegio dei revisori dei conti. Davanti alla candidatura spontanea di altre sette persone in corso di assemblea, si è scelto di portare a 14 i membri del direttivo, dando a più persone possibile l’occasione di lavorare per l’associazione.

Sono stati eletti tutti i candidati: Jennifer Adami, Andrea Bonatti, Giuseppe Carbone, Fabio Casna, Elisa Filz, Marco Gabrielli, Marco Girardelli, Giuseppe Graziola, Claudio Matté, Lucia Ongaro, Franco Prezzi, Fabrizio Sannicolò, Filippo Senter e Maria Vittoria Zoller.

Per il collegio dei revisori dei conti, eletti Giancarlo Barozzi, Lorenzo Passerini e Bruno Tovazzi.

Nella loro prima riunione, gli organi sociali hanno distribuito al loro interno le cariche. Alla presidenza il direttivo ha confermano Lucia Ongaro, con Giuseppe Carbone vice presidente, Elisa Filz confermata segretario e Giuseppe Graziola tesoriere. Presidente dei Revisori dei Conti è stato confermato Giancarlo Barozzi.