Approvato il bilancio dell’esercizio 2019 di Autostrade per l’Italia S.p.A. Conferito l’incarico di revisione legale dei conti per gli esercizi 2021 – 2029. Determinato il compenso per il Presidente e i componenti del Comitato Controllo e Rischi.

Si è riunita oggi, sotto la presidenza dell’ing. Giuliano Mari, l’Assemblea ordinaria dei Soci di Autostrade per l’Italia S.p.A..

*

Approvazione del Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019
L’Assemblea dei Soci ha esaminato ed approvato il bilancio di esercizio di Autostrade per l’Italia S.p.A. che presenta una perdita di esercizio pari a 291 milioni di euro, rispetto all’utile 2018 di 618 milioni di euro, e ha deliberato di coprirla mediante utilizzo della riserva utili portati a nuovo che si riduce di conseguenza a 567 milioni di euro.

 

Il patrimonio netto della Società al 31 dicembre 2019 ammonta a 1.463 milioni di euro (2.100 milioni di euro al 31 dicembre 2018).

L’Assemblea dei Soci ha successivamente esaminato il bilancio consolidato del Gruppo Autostrade per l’Italia. I ricavi operativi consolidati dell’esercizio 2019 sono pari a 4.083 milioni di euro e si incrementano di 79 milioni di euro rispetto al 2018 (4.004 milioni di euro) principalmente per la crescita del traffico pari a +0,7% e all’effetto derivante dal mix positivo di traffico registrato nel 2019. Il margine operativo lordo (EBITDA), pari a 710 milioni di euro, si decrementa di 1.281 milioni di euro rispetto al 2018 (1.991 milioni di euro) essenzialmente per l’accantonamento legato all’impegno assunto da Autostrade per l’Italia legato alla proposta di chiusura delle contestazioni avanzate dal MIT (1.500 milioni di euro). Su base omogenea( ), l’EBITDA si decrementa di 247 milioni di euro rispetto al 2018 per effetto principalmente dell’aumento dei costi di manutenzione sulla rete e dei maggiori accantonamenti al fondo ripristino.

La perdita dell’esercizio di pertinenza del Gruppo è pari a 282 milioni di euro e si confronta con un utile dell’esercizio di 608 milioni di euro del 2018, risentendo dei maggiori accantonamenti dell’esercizio.

Al 31 dicembre 2019, il patrimonio netto di pertinenza del Gruppo è pari a 1.864 milioni di euro, mentre la situazione finanziaria del Gruppo presenta al 31 dicembre un indebitamento finanziario netto pari a 8.392 milioni di euro e registra un decremento pari 421 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2018 (8.813 milioni di euro).
Non avendo l’Assemblea deliberato modifiche in merito alla relazione finanziaria 2019, si rinvia a quanto già disponibile sul sito internet della Società (http://www.autostrade.it/it/investor-relations/bilanci).

 

*

Incarico di revisione legale dei conti
Tenuto conto della scadenza dell’incarico di revisione contabile affidato a Deloitte & Touche S.p.A. in coincidenza con l’approvazione del bilancio dell’esercizio 2020, l’Assemblea ha approvato la proposta del Collegio Sindacale conferendo l’incarico di revisione legale dei conti per gli esercizi 2021 – 2029 alla società KPMG S.p.A.

 

*

Determinazione del compenso per il Presidente e i componenti del Comitato Controllo e Rischi
L’Assemblea ha infine provveduto a determinare il compenso per il Presidente e i componenti del Comitato Controllo e Rischi istituito a febbraio 2020 con il compito di supportare, con un’adeguata attività istruttoria, le pertinenti valutazioni e decisioni del Consiglio di Amministrazione con riguardo sia al sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, sia alle relazioni periodiche di carattere finanziario.