Il punto sulla concessione e sulla realizzazione della Campogalliano-Sassuolo, ma anche decisioni operative questa mattina, nella sede di Autostrada del Brennero SpA in via Berlino a Trento, durante le sedute del Comitato Esecutivo e del Consiglio di Amministrazione presieduti da Hartmann Reichhalter. Tra i progetti analizzati, disco verde alla realizzazione di un nuovo parcheggio per mezzi pesanti all’altezza di Lavis e alla proroga del servizio di soccorso meccanico in autostrada.

Come noto, una quota significativa dell’import-export italiano transita dal Brennero. Questo impone alla Società una gestione particolarmente attenta del traffico pesante. Per garantire il riposo degli autisti, aspetto essenziale per la sicurezza di tutti, la gestione delle condizioni climatiche particolarmente avverse e i divieti di circolazione imposti dalle Autorità austriache occorrono parcheggi attrezzati. Autostrada del Brennero ha già fatto molto, basti pensare all’autoporto Sadobre e all’area di sosta di Rovereto sud (oltre che ai parcheggi Casa Lupo, Firmian, Interporto, Plessi, Paganella est ed ovest e Campogalliano).

Ora, grazie alla collaborazione con il Comune di Lavis e la Provincia Autonoma di Trento, si prepara a fare qualcosa in più: nel terreno compreso tra la ferrovia e la carreggiata nord a sud dell’area di servizio Paganella est, sorgerà un nuovo parcheggio collegato a quello già esistente dentro l’area di servizio. Saranno realizzati 32 stalli, 5 dei quali dotati di colonnina di ricarica per rendere possibile il funzionamento di celle frigorifere a motore spento. L’area sarà dotata di videosorveglianza e di un impianto per segnalare gli stalli liberi e quelli occupati. La collaborazione con il Comune di Lavis, nel cui territorio ricade l’area, ha permesso di definire un progetto teso ad evitare i parcheggi impropri dei mezzi pesanti, compresi quelli esterni alle pertinenze di A22, che arrecano disagio ai comuni limitrofi all’asse autostradale, compreso lo stesso comune di Lavis.

Sempre in materia di gestione del traffico e sicurezza, via libera dal Comitato Esecutivo anche alla proroga delle convenzioni per il servizio di soccorso meccanico con Aci Global, Europ Assistance Vai e Ima Servizi, per assicurare che ad intervenire in autostrada siano sempre e solo soggetti titolati a farlo nel rispetto di ogni criterio di sicurezza.