VIDEONEWS & sponsored

(in )

ASSOCIAZIONE TRANSDOLOMITES * ELEZIONI COMUNALI TN-AA: « IL TEMA DEI TRASPORTI OCCUPA UNO SPAZIO SEMPRE PIÙ IMPORTANTE NEL DIBATTITO POLITICO »

Si avvicina il momento delle elezioni comunali nella Regione Trentino-Alto Adige. Il tema dei trasporti occupa progressivamente uno spazio sempre più importante del dibattito politico e nella società civile.

In questa fase preelettorale i candidati (lo abbiamo verificato anche in occasione di altri appuntamenti elettorali) sono ben disposti ad appoggiare ogni causa , il diavolo e l’acquasanta allo stesso tempo, pur di raccogliere consensi.

Salvo poi, una volta eletti, dimenticare ogni impegno di buon senso riponendo nel cassetto ogni buona intenzione in precedenza professata.

Senza superbia, ma sempre nel solco delle battaglie e delle proposte che anni da Transdolomites sta seminando (pur stando al di fuori dei giochi politici), il programma elettorale per il Trentino e per la regione Trentino-Alto Adige lo proponiamo noi e lo presentiamo pubblicamente all’attenzione di tutti i candidati e cittadini.

Una prima visione l’avevamo esposta pubblicamente nell’ottobre 2009. Ora la rimettiamo in gioco grazie all’appassionato contributo di Gabriele Dovolavilla, il giovane di Castello di Fiemme che da anni si appassiona e si dedica alla causa della mobilità pubblica sposando in questo contributo la visione per il Trentino e per l’intero territorio dolomitico.

Non è un gioco da dilettanti quello a cui si è dedicato Gabriele ma è frutto dell’esperienza maturata in Transdolomites e in occasione dello stage estivo effettuato con STA, Strutture Trasporto Alto Adige la società inhouse dell’Amministrazione provinciale sudtirolese.

Si tratta della visione metropolitana del Trentino che interpreta un sistema di mobilità di ferro e fune dalla città di Trento alle valli e dalle valli ed altipiani alla città di Trento.

Una interpretazione pratica insita nel logo della farfalla il logo che intendeva comunicare l’idea di un territorio multiforme che ha nei laghi, nelle vallate, nei boschi e nelle cime dolomitiche e che venne coniato alla fine degli anni Ottanta.

Il Manifesto di Transdolomites per la Regione Trentino -Alto Adige propone un proprio logo nel quale il messaggio ferroviario “ abbraccia “ l’intero territorio dolomitico, e lo mette in rete nel contesto delle reti ferroviarie nazionali ed europee.

Un passo che rappresenta un primo step “ visionario” perché a questo avremo in successione uno che verrà sviluppato in un contesto alpino-sovrannazionale.
Se abbiamo ritenuto opportuno dare avvio nel 2009 alle nostre proposte di mobilità pubblica iniziando il nostro cammino con l’esperienza della Trento-Penia , questa visione la riteniamo quanto mai urgente proprio per il periodo grave che il turismo sta vivendo in seguito all’emergenza sanitaria del Corona Virus.

Il calo drastico delle presenze straniere in molte località turistiche in questo finale di stagione invernale con le tante strutture alberghiere desolatamente vuote mette in evidenza quanto fondamentale è il peso della clientela straniera. Allo stesso tempo mette in chiara evidenza il tallone d’Achille del turismo montano spogliato nei decenni passati di colui che fu alla base del turismo in montagna; la ferrovia.

In attesa di superare l’emergenza sanitaria il rilancio del turismo in montagna non potrà più permettersi di continuare nel modo in cui si è sviluppato in questi anni.

La ripartenza deve essere accompagna dalla volontà di fare un vero salto di qualità che permetta di risorgere dalle macerie di questo disastro con criteri innovativi e di eccellenza dell’offerta turistica.

Siamo ancora più convinti che la ferrovia in questo senso rappresenti una volta di più la vera carta da giocare. Ora è quanto mai urgente progettare ed investire in questa direzione.

 

*

Massimo Girardi
Presidente di Transdolomites

 

Nota: il logo del titolo della notizia è stato disegnato da Gabriele Dovolavilla