È inaccettabile che ad oggi i lavoratori dell’artigianato stiano ancora attendendo i pagamenti dei mesi di aprile, maggio ed ora anche giugno a causa dei ritardi nell’assegnazione delle risorse pubbliche a FSBA.

Le Parti sociali costitutive del Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato (FSBA), Confartigianato, Cgil, Cisl e Uil intendono chiarire quanto sta avvenendo a livello nazionale e, a caduta, anche nel nostro Territorio.

Sebbene le richieste di sospensione siano già state tutte approvate, ad oggi, risultano pagate solo quelle relative ai mesi di febbraio e di marzo, in quanto liquidate utilizzando le risorse accantonate negli anni da FSBA grazie ai versamenti di imprese e lavoratori aderenti al sistema della bilateralità.

Sebbene siano state promesse e già stanziate con il DL Rilancio le risorse economiche per le prestazioni a sostegno del reddito dei dipendenti delle imprese artigiane, ad oggi, il Governo ha trasferito a FSBA solo una prima tranche di denaro che per il Trentino non copre nemmeno il 25% delle domande del mese di aprile.

Non si capisce e non si può nemmeno giustificare un tale ritardo nel trasferimento di risorse già stanziate. E’ dal 19 maggio che le stiamo aspettando …

Per questo motivo, nel manifestare la più ampia solidarietà nei confronti dei lavoratori e delle aziende artigiane che non sanno più che risposte dare ai propri collaboratori, confermiamo il nostro impegno quotidiano, per il tramite delle Confederazioni nazionali, a sollecitare il Governo a sbloccare immediatamente TUTTE le risorse promesse indispensabili per la sopravvivenza di lavoratori e imprese.

 

*

ASSOCIAZIONE ARTIGIANI

CGIL

CISL

UIL