PROVINCIA DI TRENTO

Giornata dell'Autonomia 2019 - video integrale tv -

Prima Commissione regionale: stop al ddl sui segretari comunali, via libera al nuovo referendum sulla denominazione del Comune risultante da fusione.

Si è tenuta giovedì scorso, 18 aprile, la I Commissione legislativa del Consiglio regionale, con Presidente Denis Paoli. Invitato a partecipare anche l’Assessore regionale agli Enti Locali, Claudio Cia, per l’esame di alcune questioni di competenza.

Fusione dei Comuni di Castelfondo, Fondo e Malosco.

Deliberata all’unanimità, da parte della Commissione, la richiesta alla Giunta regionale di intraprendere tutte le iniziative per l’indizione di un nuovo referendum consultivo sulla denominazione del nuovo Comune risultante dalla fusione dei comuni Castelfondo, Fondo e Malosco. Alla popolazione interessata sarà sottoposta la denominiazione che sarà proposta dai rispettivi Consigli comunali, entro il termine di 30 giorni dalla richiesta della Giunta regionale. Ove fossero proposte più denominazioni, queste saranno sottoposte insieme a referendum. L’iniziativa, fortemente voluta dall’Assessore regionale Claudio Cia, ha l’obiettivo di portare a conclusione il processo di fusione dei tre Comuni: la situazione è infatti in stallo in seguito alle vicende giudiziarie legate alla denominazione “Alta Val di Non”.

Ddl proposto da Rossi, Dallapiccola, Demagri e Ossana.

Sono stati auditi i rappresentati sindacali e di categoria in merito al disegno di legge n. 2, volto a introdurre nuove modalità di nomina dei segretari comunali. Gli auditi hanno entrambi manifestato criticità e preoccupazione circa il ddl. Hanno dato la loro disponibilità a al confronto permanente su iniziative legislative e politiche che inevitabilmente investono l’operato dei Segretari comunali che, non va dimenticato, sono il perno della struttura amministrativa dei Comuni e in prima linea nel garantire il rispetto del diritto. In sintesi, non si riconoscono in questo ddl che li vorrebbe trasformare in figure fiduciarie e in balìa del volere dei Sindaci. Il consigliere Rossi ha chiesto a questo punto di sospendere la trattazione del ddl, dal momento che nei giorni scorsi aveva già dato questa disponibilità all’Assessore Cia, il quale ha assicurato in Commissione che la Giunta regionale approfondirà la questione, soprattutto sul piano politico.

Assessore regionale Claudio Cia