VIDEONEWS & sponsored

(in )

ASAT – ASSOCIAZIONE ALBERGATORI IMPRESE TURISTICHE PROVINCIA TRENTO * CONSIGLIO DIRETTIVO: « GIOVANNI BATTAIOLA ELETTO PRESIDENTE »

Giovanni Battaiola eletto presidente dell’Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento. Nominata anche la Giunta esecutiva che lo affiancherà

nei quattro anni del prossimo mandato.

 

Il Consiglio Direttivo Provinciale dell’Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento (58 presenti) ha eletto con voto segreto e all’unanimità con un solo voto di astensione, Giovanni Battaiola Presidente dell’Asat per il quadriennio 2019 – 2022.

Il Consiglio Direttivo provinciale ha inoltre eletto, a scrutinio segreto, la nuova Giunta Esecutiva che risulta composta, oltre che dal Presidente, da nove rappresentanti provenienti dal settore alberghiero e da tre rappresentanti dell’extralberghiero. La metà dei componenti è di nuova nomina, ovvero entrano a far parte della Giunta per la prima volta.

Per il settore alberghiero sono stati eletti:

Walter Arnoldo (Levico), Alberto Bertolini (Riva del Garda), Paolo Brunelli (Comano), Pierantonio Cordella (Primiero), Filippo Debertol (Canazei), Emanuela Felicetti (Predazzo), Marco Masè (Madonna di Campiglio), Davide Moser (Moena), Marika Perli (Andalo).

Per il settore extralberghiero sono stati eletti:

Ezio Alimonta (Presidente Associazione Rifugi del Trentino), Stefania Angeli (Presidente B&B di Qualità), Natale Rigotti (Trento, Valle dei Laghi).

Della Giunta fa parte di diritto la presidente dei Giovani Albergatori Francesca Braus.

Il rinnovo degli organi dirigenti è avvenuto dopo un lungo percorso di assemblee sul territorio che ha coinvolto gli associati e portato al rinnovo dei direttivi di sezione, dei Presidenti di Sezione e dei rappresentanti delle sezioni nel Consiglio Direttivo Provinciale.

Degli oltre 60 componenti il Consiglio Direttivo Provinciale il 34,43% sono donne e il 65,57% uomini; il 42,62% entrano per la prima volta in Consiglio Direttivo e il 57,38% sono riconfermati.

Nella Riunione del Consiglio Direttivo Provinciale è stata presentata una Relazione del Collegio dei Saggi composto da Donatella Bommassar, Anna Perugini e Gianfranco Redolf che per Statuto avevano provveduto a raccogliere elementi utili a stabilire i nominativi di candidature alla presidenza.

 

 

PRIME INDICAZIONI PROGRAMMATICHE DEL PRESIDENTE GIOVANNI BATTAIOLA

  • In premessa ha evidenziato il lungo percorso assembleare, l’importanza dell’incontro con gli associati, il confronto e l’utilità di questo percorso al fine di definire un quadro di problemi e proposte per l’attività dell’Associazione nel prossimo futuro;
  • Ha ribadito che l’incontro e l’ascolto degli associati deve essere una costante del modo di lavorare dell’Associazione;
  • Ha ricordato che un primo obiettivo importante è la definizione del Piano Strategico quadriennale dell’Asat che dovrà essere predisposto dal Consiglio Direttivo Provinciale;
  • Alcune questioni che il Presidente Giovanni Battaiola ha sottolineato:
  • il ruolo sindacale dell’Associazione ovvero la sua capacità di interpretare, rappresentare e difendere gli interessi delle aziende associate; rafforzare i rapporti con le Sezioni e con i territori;
  • il ruolo dell’Impresa per la sua capacità di produzione di valore di ricaduta sociale (ricchezza, occupazione e cultura);
  • il ruolo del turismo come settore economico fondamentale per il Trentino, presidio del territorio, volano dell’economia di altri settori economici e spesso fattore anticongiunturale nelle fasi di crisi;
  • il tema della competitività dell’Impresa e del sistema economico in un contesto di sostenibilità;
  • la necessità di affrontare il tema della competitività attraverso la ricerca e l’innovazione;
  • il tema della formazione degli imprenditori e dei collaboratori;
  • il tema del lavoro con l’obiettivo della professionalizzazione e valorizzazione dei collaboratori; della crescita della qualità dei servizi attraverso una migliore qualità del lavoro, da raggiungere anche attraverso la contrattazione;
  • il tema della collaborazione tra le imprese, ovvero la creazione di reti di impresa per migliorare le proprie performance;
  • il tema del rapporto con le Istituzioni e la Politica: intervenire in sede provinciale, locale e nazionale attraverso un’attività di lobbying per leggi che consentano lo sviluppo dell’impresa e dell’economia e per agire al fine di sburocratizzare il sistema;
  • affrontare il tema del sistema dell’organizzazione e della promozione turistica (Guest Card, piattaforme digitali, Apt di ambito), e valorizzazione di progettualità nel settore dell’enogastronomia.

Il Presidente Battaiola ha inoltre affermato che lo sviluppo del Trentino e non solo quello turistico deve inserirsi in una strategia di sostenibilità ambientale, sostenibilità economica e sostenibilità sociale.

Ha inoltre evidenziato la necessità di azioni per la promozione e il sostegno dell’economia, la valorizzazione del sistema formativo e dell’istruzione provinciale, l’attenzione all’infrastrutturazione materiale e immateriale del territorio e al tema della mobilità integrata.

Si è posto l’obiettivo di valorizzare il ruolo delle nuove generazioni all’interno dell’Associazione e ne ha anche evidenziato la loro funzione di innovazione e ammodernamento al’interno delle imprese.

Infine ha posto all’attenzione la necessità di rafforzare i rapporti di collaborazione con le altre categorie economiche e parti sociali (Coordinamento imprenditori e Sindacato).