VIDEONEWS & sponsored

(in )

ARCIDIOCESI DI TRENTO * VEGLIA IN MEMORIA DEI TRE CAPPUCCINI TRENTINI UCCISI IN ETIOPIA 80 ANNI FA E DI TUTTI I MISSIONARI MARTIRI, VENERDÌ 16 MARZO

Veglia in memoria dei tre cappuccini trentini uccisi in Etiopia 80 anni fa e di tutti i missionari martiri.

80 anni fa, il 10 aprile 1938, domenica delle Palme, venivano uccisi a Endeber, in Etiopia, tre cappuccini trentini: padre Teofilo Mazzini, nativo di Villamontagna, padre Angelico Scarpa (Fornace) e fra’ Pietro Griso (Samoclevo), vittime di un agguato di alcuni ribelli armati.

In loro memoria, la Diocesi promuove, attraverso il Centro Missionario, una veglia di preghiera domani, venerdì 16 marzo, alle ore 20.00 nella chiesa di San Giuseppe a Trento. La veglia è in vista dell’annuale Giornata di preghiera e digiuno per i missionari martiri, in programma il 24 marzo (giorno dell’uccisione, nel 1980, del beato e prossimo santo Oscar A. Romero, vescovo di San Salvador). La veglia sarà guidata dal vicario don Marco Saiani.

Nel corso della serata saranno ripercorse le biografie dei tre martiri trentini, con lo sguardo rivolto a quanti lungo i secoli hanno immolato la vita nell’annuncio del Vangelo, fino alle estreme conseguenze. Altre iniziative nell’ottantesimo dalla scomparsa dei tre religiosi si terranno anche nei rispettivi paesi d’origine.

Nell’anno 2017 sono stati uccisi nel mondo 23 missionari: 13 sacerdoti, 1 religioso, 1 religiosa, 8 laici. Il numero più elevato si registra in America, dove sono stati uccisi 11 operatori pastorali, cui segue l’Africa, dove sono stati uccisi 10 operatori pastorali; in Asia ne sono stati uccisi 2. Dal 2000 al 2016, secondo i dati raccolti dall’Agenzia Fides, organo di informazione delle Pontificie Opere Missionarie, nel mondo sono stati uccisi 424 operatori pastorali, di cui 5 Vescovi.