Apt Valsugana: bilancio positivo e una nuova identità. Mercoledì 29 maggio l’assemblea dei soci dell’Apt Valsugana Lagorai ha approvato all’unanimità il bilancio 2018, che si è chiuso con un utile di poco inferiore ai 9 mila euro (8.963 euro). Relazione positiva e certificazione anche della Federazione Trentina della Cooperazione.

Assieme al bilancio sono stati presentati all’assemblea i dati relativi alle presenze della destinazione, dati che confermano la forte importanza dell’ambito turistico, collocato tra le prime destinazioni trentine. 1,2 milioni i pernottamenti in hotel e campeggi e 1,1 milioni le presenze tra appartamenti e seconde case: questi i numeri per arrivare ad un totale complessivo superiore ai 2,3 milioni di pernottamenti; dato in leggera flessione rispetto al 2017 (-1,76%).

L’ordine del giorno dell’assemblea però non si è limitato ad uno scambio di numeri e dati; è stata infatti l’occasione per affermare e ribadire il nuovo ruolo dell’Apt Valsugana Lagorai.

Denis Pasqualin Presidente Apt dichiara: “stiamo facendo un grande sforzo per rimettere al centro sia il residente che il turismo sostenibile, soggetti e concetti che risultano essere parte fondamentale della nostra strategia futura. Grazie al percorso di certificazione attivato, che ci permetterà di essere la prima destinazione italiana e una delle prime a livello europeo accreditate per il turismo sostenibile secondo i criteri del GSTC (società partecipata multi stakeholder che vede tra i suoi partner le Nazioni Unite e l’UNWTO, organizzazione internazionale del turismo) abbiamo avuto modo di trovarci con oltre 150 soggetti, pubblici e privati, per affermare i nostri valori arrivando al nostro claim: “Valsugana per Te; perché la Valsugana è dove CI piace vivere”. Una Valsugana a 365°: naturalmente vera grazie alle sue palestre naturali per lo sport e al wilderness autentico. Valle della cultura dove in pochi chilometri si concentrano forti e castelli, e si spazia dal Pergine Festival ad Arte Sella passando per il Trentino Book Festival sino all’Agosto Degasperiano. E ancora Valsugana capitale del terzo tempo dove CI piace vivere e, visto l’oltre 50% di turisti stranieri, affermare il nostro italian life style fatto di apertivi, spensieratezza, voglia di divertirsi stando assieme”.

Oltre a confermare l’importanza del riconoscimento europeo “Bandiera Blu” del lago di Caldonazzo e del lago di Levico, laghi che il “The Times” ha inserito tra i sette specchi d’acqua delle Alpi che vanno assolutamente visitati, sono stati presentati gli eventi e le manifestazioni del 2019: iniziando dal convegno nazionale della stampa italiana sino all’essere la sede ufficiale del ritiro della nazionale italiana di rugby.

“È importante che anche i residenti della Valsugana vivano la sostenibilità in forma attiva: non semplicemente in quanto primi fortunati destinatari, ma come protagonisti di processi che a loro volta aumenteranno la qualità dell’offerta” spiega Stefano Ravelli Amministratore Delegato dell’Apt Valsugana Lagorai, che auspica che dal cammino per la certificazione derivi un altro risultato indiretto: “Se la percezione di risiedere in un luogo dove è-bello-vivere sarà patrimonio comune, allora anche tutti i cittadini di questa valle sapranno essere i primi agenti di comunicazione verso il turista” e continua: “Il nostro sorriso e il nostro benessere saranno le scintille che inviteranno il turista a scoprire tutte le ricche e variegate proposte che il nostro territorio ha da offrire. Non solo natura, ma anche arte, storia, gastronomia, sport, percorsi di salute e termalismo. Rimettiamo quindi al centro il residente, che diventerà un importante polo d’attrazione per catturare nuovi turisti sensibili al tema della sostenibilità e della qualità di vita”.