News immediate,
non mediate!

AMBROSI (LEGA): “TRENTO DOC, APPROVATA MOZIONE PER VALORIZZARE QUESTO FORMIDABILE AMBASCIATORE DEL TRENTINO »

Scritto da
18:17 - 3/02/2021

“È con grande soddisfazione che comunico l’avvenuta approvazione, oggi in Consiglio provinciale, della Proposta di mozione che avevo depositato insieme ai colleghi del gruppo Lega e di cui sono prima firmataria – la n.256 – che impegna la Giunta provinciale «ad attivarsi, in sinergia con associazioni ed operatori del settore, per promuovere una maggior valorizzazione delle produzioni vitivinicole autoctone e identitarie e del territorio che le produce, produzioni che hanno nel Trentodoc, prima denominazione italiana riservata esclusivamente al metodo classico, una loro punta di diamante».

Una Proposta di mozione che arriva in un momento significativo, dato che è di questi giorni la notizia che il Trentino si è aggiudicato il titolo di Wine Region of the Year 2020, riconoscimento internazionale assegnato da Wine Enthusiast, autorevole magazine newyorkese tra i più importanti del pianeta per il tema del vino, il cui editore, Adam M. Strum, ha definito la nostra provincia «una star del vino». In effetti, è proprio così, siamo davvero «una star del vino» e sono gli stessi numeri, in modo inequivocabile, a testimoniarlo più di mille parole.

Mi limito qui a ricordarne tre: 10.000 ettari di viti, 164 cantine e 1 milione di ettolitri prodotti con la Denominazione di origine protetta. Il fatto che il Trentino sia una eccellenza del vino è quindi qualcosa di evidente; ma ciò non ci esonera, anzi – di qui la mia Proposta di mozione – a fare di più, in particolare con riferimento al Trentodoc e alle produzioni vitivinicole autoctone e identitarie e del territorio. Basti qui ricordare che Trentodoc è la prima denominazione italiana riservata esclusivamente al metodo classico, riconosciuta con decreto ministeriale del 9 luglio 1993, e successive modifiche, e la seconda al mondo dopo lo Champagne. Si tratta insomma di un vanto del nostro territorio e del suo prestigio che, quindi, meritava davvero una valorizzazione ulteriore rispetto all’attuale.

Una valorizzazione volta a far conoscere sia l’importanza e l’unicità di inalterate tradizioni, tramandate di generazione in generazione, sia la stessa area di produzione vinicola di questo prezioso nettare. In tal modo si conferirà ulteriore e giusta visibilità ad un prodotto che, come si è detto, non solo eccelle nella sua categoria, ma funge pure, da gemma preziosa, da splendida «cartolina», che automaticamente rinvia alle bellezze del nostro territorio e apporterebbe un enorme valore aggiunto al Trentino, con molteplici e immaginabili ricadute, anche sul comparto turistico. Per questo, anche in vista di un post Covid di cui tutti avvertiamo la necessità, ritengo il documento approvato rilevante, perché traccia un orizzonte verso il quale è quanto mai opportuno lavorare”

È quanto affermato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.