VIDEONEWS & sponsored

(in )

AMBROSI (LEGA) * CULTURA: « NUOVO DDL SCUOLE MUSICALI, LA PROVINCIA DI TRENTO RITORNI PROTAGONISTA DEL SISTEMA »

“«Dovrete presentare un ddl al posto dell’emendamento», spiegavano oggi le minoranze del Consiglio provinciale per motivare il loro compiacimento per la non ammissione di un emendamento sulle scuole musicali della Lega, prima firmataria la sottoscritta, alla finanziaria. Ebbene, dato che la Lega alle parole preferisce i fatti, oggi stesso – nonostante i lavori d’aula della Finanziaria in corso – abbiamo provveduto al formale deposito di un disegno di legge che riprende detto emendamento.

Si tratta di una proposta legislativa di un solo articolo – di qui l’iniziale proposito di formularla come proposta emendativa – che però è finalizzata ad una riforma molto importante: quella volta a superare l’attuale schema di Governance del Sistema per la formazione musicale di base che vede nella Rappresentanza Unitaria delle Scuole Musicali Trentine l’organismo riconosciuto dalla Provincia quale soggetto privilegiato nella interlocuzione tra Scuole e Servizio Cultura. Perché questo superamento?

Perché l’impianto riformista originario del Sistema per la formazione musicale di base deliberato nel lontano 1997, basato su di un forte impianto d’autogoverno e di sussidiarietà rispetto all’Amministrazione pubblica provinciale, se da una parte ha portato dei frutti importanti sul piano delle relazioni con ogni singolo territorio di riferimento di ogni Scuola, dall’altro ha dimostrato almeno due grandi lacune in ordine sia alle necessarie premesse indicate negli Orientamenti Didattici riguardanti la condivisione di processi di valutazione comuni a tutte le Scuole e di rilevamento della soddisfazione dell’utenza, sia ai piani strategici legati a un’idea di sistema che perseguano sviluppi complessivi del servizio.

Di qui la proposta – maturata in seguito a molte lamentele da parte di insegnanti di queste Scuole giunte sia all’Assessorato competente, sia alla sottoscritta – di istituire un tavolo che consenta alla Provincia di esercitare in prima persona la funzione di coordinamento di questo sistema di Scuole; tale organismo sarà presieduto dall’assessore competente o da un suo delegato con la partecipazione dei presidenti e dei direttori delle scuole iscritte al registro provinciale e al quale potranno essere invitati i soggetti interessati o coinvolti nel sistema. Si tratta quindi di una riforma – a costo zero, tengo a sottolinearlo -che migliorerà di molto la vita alle Scuole musicali stesse. Per questo sono orgogliosa di essere la prima firmataria della nuova proposta di legge in materia”.

È quanto affermato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi.