VIDEONEWS & sponsored

(in )

AMAZON * APERTURA NUOVO DEPOSITO A TRENTO: « CREERÀ 70 POSTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO / SINDACO IANESELLI, “ IMPORTANTE LA RICONVERSIONE ECOLOGICA DELL’EDIFICIO DISMESSO “ »

Amazon annuncia l’apertura di un nuovo deposito di smistamento a Trento. Il nuovo sito, il primo in regione, contribuirà a rafforzare il servizio di consegna per clienti e venditori e creerà oltre 70 posti di lavoro a tempo indeterminato, tra personale Amazon e personale di fornitori terzi.

Amazon ha annunciato oggi l’apertura di un nuovo deposito di smistamento a Trento. La nuova struttura, la prima nella regione, sarà operativa a partire dal prossimo autunno e servirà i clienti residenti nelle città di Trento, Bolzano e nelle aree limitrofe.

Nel deposito di smistamento di 4.300 mq, Amazon creerà oltre 20 posti di lavoro a tempo indeterminato. Inoltre, Amazon Logistics lavorerà con diversi fornitori locali di servizi di consegna, continuando così a investire nella sua rete logistica, migliorando la propria capacità di consegna e soddisfacendo la crescente domanda dei clienti. È previsto che i fornitori di servizi di consegna assumano oltre 50 autisti a tempo indeterminato.

Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia, ha dichiarato: “In un momento difficile come quello che stiamo vivendo siamo orgogliosi di poter contribuire alla creazione di oltre 70 posti di lavoro a tempo indeterminato grazie all’apertura del nostro primo deposito in Trentino-Alto Adige. Amazon e i fornitori di servizi di consegna con cui collaboriamo mettono al primo posto i propri dipendenti offrendo loro un ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo, con salari competitivi, benefit e ottime opportunità di crescita professionale. L’emergenza sanitaria tutt’ora in corso ha avuto un grande impatto sulla vita delle persone e crediamo che Amazon abbia fornito e continui a fornire un servizio prezioso ai clienti permettendogli di acquistare e ricevere i prodotti di cui hanno bisogno restando a casa il più possibile, continuando allo stesso tempo a salvaguardare costantemente la sicurezza dei nostri dipendenti e di quelli dei nostri fornitori”.

Franco Ianeselli, sindaco di Trento, ha commentato: “In questo ultimo anno l’importanza della logistica è enormemente cresciuta: nei periodi in cui le regole della pandemia erano particolarmente limitanti è diventata addirittura fondamentale. L’economia locale non può limitarsi a subire il cambiamento, che può anzi diventare un’occasione per creare nuove attività produttive e nuovi posti di lavoro (a tempo indeterminato), come quelli garantiti da Amazon con l’apertura del nuovo deposito di smistamento. Proprio il lavoro per noi è centrale in questo debutto: il lavoro che dà un’occupazione agli addetti dei settori più penalizzati dalla pandemia, il lavoro che deve essere finalizzato non solo all’efficienza, ma anche al benessere dei dipendenti. Anche di quelli che coprono il cosiddetto ‘ultimo miglio’ con le consegne a domicilio. Infine, riteniamo importante la scelta di Amazon di riconvertire in modo ecologico un edificio dismesso e di prestare attenzione anche al verde che lo circonda”.

A partire da oggi sono aperte le selezioni per le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di supporto a cui è possibile candidarsi accedendo al sito www.amazon.jobs. Le selezioni per gli operatori di magazzino saranno invece disponibili nelle prossime settimane.

I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.550 lordi, tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni. Amazon offre ai propri dipendenti ulteriori opportunità come il programma Career Choice, che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi professionali per quattro anni.

I corrieri, invece, saranno assunti da fornitori di servizi di consegne al livello G1 del CCNL Trasporti e Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.644 lordi al mese per i dipendenti a tempo pieno, e oltre a 300€ netti mensili come indennità giornaliera.

Lavoriamo a stretto contatto con i nostri fornitori di servizi di consegna per consentire loro di stabilire obiettivi realistici che non causino pressioni su di loro o i loro dipendenti. Per farlo sono utilizzate tecnologie che prendono in considerazione i flussi di traffico e altri fattori per determinare quante consegne un autista possa effettuare in sicurezza durante il suo turno. La grande maggioranza degli autisti termina le consegne in nove ore. Se durante le consegne accade qualcosa di inaspettato che provoca ritardi nell’itinerario, il fornitore di servizi di consegna farà intervenire a supporto altri autisti per terminare in tempo le consegne. Infatti, in Italia, oltre il 96% degli autisti termina le rotte assegnate prima o entro la fine del loro turno. Effettuiamo controlli regolari sulla conformità dei fornitori al nostro Codice di Condotta e interveniamo se un partner non adempie a tali aspettative.

“Amazon mi ha dato la possibilità di collaborare con una realtà seria e affidabile, che mi ha permesso di incrementare le dimensioni della mia azienda in maniera significativa. Ora abbiamo oltre 800 dipendenti, più di 300 dei quali lavorano per Amazon, molti dei quali con contratti a tempo indeterminato. La tecnologia che utilizza Amazon ha migliorato il lavoro degli autisti e reso più sicuri e semplici i loro compiti.” Stefano Bisciarri, fondatore di BS Autotrasporti.

“Amo questo lavoro. Sono orgoglioso di lavorare per un’azienda famosa in tutto il mondo, mi sento parte di qualcosa di importante. Adoro la dinamicità delle mie giornate, ma devo dire che si lavora serenamente rispettando sempre i limiti di velocità, perché la sicurezza è sempre al primo posto. Anche dal punto di vista retributivo, non mi posso affatto lamentare.” Jerry Lazzarin, corriere ELPE presso il deposito si smistamento di Verona.

Il progetto del nuovo centro sarà realizzato tenendo conto dei necessari adattamenti dovuti alle rigide condizioni meteorologiche della provincia di Trento. Infatti, per via del clima freddo, il tetto e il rivestimento saranno realizzati utilizzando materiali di alta qualità attentamente studiati per garantire comfort interno ed efficienza energetica. Sul tetto saranno installati circa 430 mq di pannelli solari fotovoltaici che produrranno 65 kWp di energia elettrica e il magazzino farà ampio ricorso all’illuminazione a LED. La presenza di numerose finestre e lucernari garantirà una buona illuminazione naturale che sarà bilanciata, dove necessario, da quella artificiale. Verranno inoltre realizzate aree verdi con alberi e piante locali, come da progetto condiviso e concordato con il Comune.

 

*

Investimenti in Italia
Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito oltre €5.8 miliardi creando più di 9.500 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, di cui 2.600 solo nel 2020 in oltre 40 siti sparsi in tutto il Paese. Solo nel 2020, l’azienda ha inaugurato due nuovi centri di distribuzione a Castelguglielmo/San Bellino (Rovigo) e Colleferro (Roma), mentre nel 2021 entreranno in attività il centro di distribuzione di Novara e di Cividate al Piano (BG) e il centro di smistamento di Spilamberto (MO) con l’obiettivo di creare ulteriori 2.000 posti di lavoro nell’arco dei prossimi tre anni. Negli ultimi anni, Amazon ha inoltre aperto vari centri e depositi di smistamento in tutta la Penisola. Per servire i clienti Amazon Prime Now e Fresh, l’azienda dispone di due centri di distribuzione urbani a Milano e Roma.

Oltre agli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e gli uffici corporate di Milano che, nel 2017, sono stati trasferiti in un edificio di 17.500 metri quadri nel quartiere emergente di Porta Nuova. L’azienda ha inoltre aperto a Torino un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.

Oltre ai nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato che l’azienda continua a creare, Amazon supporta imprenditori e chiunque intenda avviare un’attività in proprio, digitalizzare un’attività già esistente, oppure espandere il proprio business attraverso vari programmi: utilizzando il marketplace per la vendita o affidandosi alla rete logistica di Amazon per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti con FBA (Fulfillment by Amazon – Logistica di Amazon). Le imprese italiane che vendono i propri prodotti su Amazon.it hanno creato oltre 25.000 posti di lavoro e nel 2019 hanno superato € 500 milioni in export.

 

*

Amazon
Amazon è guidata da quattro principi: ossessione per il cliente piuttosto che attenzione verso la concorrenza, passione per l’innovazione, impegno per un’eccellenza operativa e visione a lungo termine. Le recensioni dei clienti, lo shopping 1-Click, le raccomandazioni personalizzate, Prime, Logistica di Amazon, AWS, Kindle Direct Publishing, Kindle, i tablet Fire, Fire TV, Amazon Echo e Alexa sono alcuni dei prodotti e dei servizi introdotti da Amazon. Per maggiori informazioni, visitate il sito www.aboutamazon.it e seguite Amazon.it su Instagram, Facebook e Twitter.