VIDEONEWS & sponsored

(in )

ALTROCONSUMO * ACQUISTI ONLINE: ENTRO DICEMBRE 2018 I CONSUMATORI POTRANNO ACQUISTARE PRODOTTI ALL’INTERNO DELL’UE SENZA ESSERE BLOCCATI

Sono state accolte le richieste di Altroconsumo al Governo di appoggiare la posizione del Parlamento europeo perchè negli acquisti on line non ci siano più discriminazioni basate sulla nazionalità o sul luogo di residenza.

Entro dicembre 2018, infatti, i consumatori potranno acquistare prodotti online all’interno dell’Ue, senza essere bloccati o dirottati automaticamente verso un altro sito.

Chi vende online, inoltre, deve garantire ai clienti transfrontalieri gli stessi prezzi degli acquirenti locali.

Purtroppo non sono caduti i vincoli per lo shopping online dei prodotti soggetti a copyright, come ad esempio e book, film, serie tv, partite di calcio, app.

Ma una piccola speranza c’è: tra due anni le nuove misure saranno soggette a revisione e Altroconsumo chiede da subito che si faccia di più per porre fine una volta per tutte al geo-blocking. Solo così si può rispondere ai bisogni dei consumatori che fruiscono di beni e servizi in maniera smart, assicurandone l’effettiva tutela in un quadro normativo chiaro.

Un vero Mercato unico di cui possano beneficiare sia i consumatori che le aziende non può essere costruito in un giorno. È un processo graduale a cui bisogna tendere senza esitazione. Un primo frutto è stato già raccolto con l’abolizione del roaming e la portabilità dei contenuti on line.

A partire da aprile 2018, infatti, i consumatori potranno finalmente guardare film, serie tv, trasmissioni sportive e altri contenuti on line a cui sono abbonati anche quando viaggiano in Ue.

Per esempio un consumatore italiano che abbia sottoscritto un abbonamento a un servizio di streaming tv potrà guardare film e serie tv disponibili in Italia anche quando sarà in vacanza in Portogallo.