VIDEONEWS & sponsored

(in )

ALTRA TRENTO A SINISTRA * ” DOPO LE AFFERMAZIONI SULLA QUALITÀ DELL’ACQUA FESTINI BROSA NON DOVREBBE PIÙ ESSERE PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AMBIENTE “

La discussione in aula consiliare ieri sera su una mozione da tempo da me depositata e relativa a promuovere l’utilizzo di acqua dell’acquedotto anche attraverso l’esempio da dare in consiglio comunale, dove si consuma acqua minerale acquistata dall’amministrazione, è stata caratterizzata da un intervento a mio avviso particolarmente grave del presidente della Commissione ambiente.

Festini Brosa ha infatti affermato che l’acqua dell’acquedotto in alcuni momenti della giornata “non è buona”, quindi non sarebbe consigliabile prumoverne il consumo, aggiungendo che da quando lui ha installato in casa un “minidepuratore” suo figlio sarebbe guarito da psoriasi.

Le affermazioni sono gravi perché pubbliche, perché di un rappresentate delle istituzioni pubbliche, perché del presidente della commisezione ambiente, perché diffondono false informazioni e inutili timori nella popolazione,danneggiando anche l’immagine pubblica della città, e perché non sono supportate da dati, ma smentite dai dati sulla qualità dell’acqua dell’acquedotto della città ufficiali e consultabili sul sito puntualmente aggiornato di Dolomiti Energia.

Le affermazioni sulla psoriasi non meritano alcun commento. Ritengo tale posizione di Festini Brosa incompatibile con la funzione di presidente della commissione ambiente e porterò la questione alla prossima seduta della stessa commissione.

Spero che colleghe e colleghi siano d’accordo sulla necessità di provvedere a una sostituzione del presidente anche con altra persona esponene della Lega, purché più consapevole della responsabilità che impone il ruolo che si ricopre.

 

*
Antonia Romano

Altra Trento a sinistra