News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

AGGRESSIONE ANARCHICI: AGIRE, PREOCCUPÀTI DEL DEGRADO IN CUI TRENTO È PIOMBATA

Scritto da
17.25 - martedì 24 ottobre 2017

(Fonte: Agire per il Trentino) – Aggressione anarchici, Bordignon (Agire): «politica troppo tollerante contro questi facinorosi». I fatti di violenza e aggressione avvenuti sabato in pieno centro urbano, purtroppo si aggiungono agli episodi quotidiani di una dilagante microcriminalità incontrollata ai quali ancora non si riesce a trovare un’adeguata soluzione.

“Siamo preoccupati – scrive Sandro Bordignon, coordinatore per Trento di Agire per il Trentino – per il continuo degrado in cui Trento è piombata, perché già da anni la stessa linea politica che guida chi amministra la nostra città si è mostrata fin troppo tollerante concedendo troppi spazi sia ai soliti gruppuscoli di facinorosi del C.s.Bruno e sia ai reiterati episodi di abusivismo e vandalismo anarchico, minimizzando sempre gli accaduti.”

“E’ sconfortante – continua Bordignon – rischiare sempre di essere minacciati se non addirittura aggrediti fisicamente da queste persone che, operando con volti coperti, mostrano invece tutt’altro atteggiamento pacifico e tollerante alle idee politiche e opinioni altrui.

Tutto questo dunque appare alquanto stridente e contrastante con i sedicenti valori di democrazia e libertà che questi signori millantano di difendere agitando come scusante la bandiera di un becero e auto costruito antifascismo militante, che nella realtà segue le modalità peggiori di quello che pensano di combattere.

Addirittura insistono nel voler avere ragione anche con i fatti di violenza compiuta continuando a reclamare moralmente il diritto di essere giudici ed esecutori delle loro imprese, scagliandosi contro le forze dell’ordine e il tribunale in difesa dei loro soci pizzicati sul fatto.”

“Questo – ha concluso l’esponente di Agire – adesso deve cessare affinché si possa vivere in tranquillità senza dover temere la propria incolumità per le proprie idee, perché questa è in fondo la conditio sine qua non di una società che aspira ad essere civile in base al grado in cui il pensiero può esprimersi liberamente.”

 

 

*

Sandro Bordignon – Coordinatore per Trento di Agire per il Trentino

 

 

 

 

 

 

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.