News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

AGENZIA “TASS” * CONSIGLIO D’EUROPA: « LA RUSSIA NON VI PARTECIPERÀ PIÙ, I PAESI UE E NATO SONO OSTILI E CONTINUANO A DISTRUGGERE LO SPAZIO UMANITARIO »

Scritto da
12.53 - giovedì 10 marzo 2022

NOTA REDAZIONE “OPINIONE” – TRADUZIONE DA “GOOGLE TRANSLATION” (è possibile che il testo in lingua straniera non sia tradotto in maniera ottimale, si raccomanda di verificare l’esatto contenuto-traduzione) –

 

MOSCA, 10 marzo. /TASS/. La Russia non parteciperà più al Consiglio d’Europa poiché i paesi dell’UE e della NATO che sono ostili alla Russia continuano la loro politica volta a distruggere l’organizzazione e lo spazio umanitario e legale comune in Europa, ha affermato giovedì la dichiarazione del ministero degli Esteri russo.

Secondo l’agenzia diplomatica, i paesi dell’UE e della NATO, ostili alla Russia, che abusano della loro maggioranza assoluta nel Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa (CMCE), continuano a perseguire “un corso verso la distruzione del Consiglio d’Europa e del spazio umanitario e giuridico comune in Europa”.

“La Russia non prenderà parte alla trasformazione della più antica organizzazione europea dei membri della NATO e di coloro che li seguono obbedientemente nell’UE in un altro luogo in cui cantare la superiorità e la grandezza dell’Occidente. Lascia che si divertano a interagire tra loro, senza la Russia”, il ha osservato il ministero.

L’agenzia diplomatica ha sottolineato che il corso degli eventi “sta diventando irreversibile”. “La Russia non intende tollerare queste azioni sovversive compiute dall’Occidente collettivo verso la creazione di” un ordine basato su regole “per sostituire il diritto internazionale calpestato dagli Stati Uniti e dai suoi satelliti”, si legge nel documento.

Il 24 febbraio il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato in un discorso televisivo che in risposta a una richiesta dei capi delle repubbliche del Donbass aveva deciso di effettuare un’operazione militare speciale al fine di proteggere le persone “che hanno subito abusi e il genocidio del regime di Kiev per otto anni”. Il leader russo ha sottolineato che Mosca non aveva intenzione di occupare i territori ucraini. A seguito di ciò, gli Stati Uniti, l’UE, il Regno Unito e una serie di altri paesi hanno annunciato l’introduzione di sanzioni contro le persone giuridiche e i privati ​​russi.

 

///

 

MOSCOW, March 10. /TASS/. Russia is no longer going to participate in the Council of Europe since EU and NATO countries that are unfriendly to Russia continue their policy towards destroying the organization and the common humanitarian and legal space in Europe, the statement by the Russian Foreign Ministry said on Thursday.

According to the diplomatic agency, EU and NATO countries, unfriendly to Russia, who abuse their absolute majority in the Committee of Ministers of the Council of Europe (CMCE), continue to pursue “a course towards the destruction of the Council of Europe and the common humanitarian and legal space in Europe.”

“Russia won’t take part in transforming the oldest European organization by NATO members and those obediently following them in the EU into yet another site for chanting about the West’s superiority and grandstanding. Let them enjoy interacting with each other, without Russia,” the ministry noted.

The diplomatic agency stressed that the course of events “is becoming irreversible.” “Russia does not intend to tolerate these subversive actions carried out by the collective West towards setting up ‘a rules-based order’ to replace international law trampled upon by the US and its satellites,” the document said.

On February 24, Russian President Vladimir Putin said in a televised address that in response to a request by the heads of the Donbass republics he had made a decision to carry out a special military operation in order to protect people “who have been suffering from abuse and genocide by the Kiev regime for eight years.” The Russian leader stressed that Moscow had no plans of occupying Ukrainian territories. Following this, the US, the EU, the UK and a number of other countries announced the introduction of sanctions against Russian legal entities and private individuals.

 

 

Russian Foreign Ministry

© Valery Sharifulin/TASS

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.