VIDEONEWS & sponsored

(in )

ADOC TRENTINO * UTENZE: « RISARCIMENTI FATTURE TELEFONICHE 28 GIORNI, LA SFRONTATEZZA DELLE COMPAGNIE TELEFONICHE »

Risarcimenti fatture telefoniche 28 giorni: la sfrontatezza delle Compagnie telefoniche.

Riceviamo numerose richieste da parte di consumatori i quali chiedono perché non hanno ancora ricevuto il risarcimento nelle fatture telefoniche dei giorni erosi o di come ottenere subito il rimborso.

Ormai è una sceneggiata che inizia nel 2017, quando le compagnie telefoniche hanno introdotto la fatturazione non più su base mensile, ma ogni quattro settimane che ha comportato un rincaro all’incirca del’8,6%. Il periodo soggetto al ricalcolo per il rimborso in bolletta dei giorni erosi  riguarda quello compreso tra il 23 giugno 2017 e la data in cui è stata ripristinata la fatturazione su base mensile, nell’aprile del 2018. Sembrava finita quando nell’ottobre 2018 il Tar del Lazio confermava la decisione dell’Agcom, respingendo il ricorso di Vodafone e imponendo il rimborso automatico ai clienti entro la fine dell’anno 2018. Altra puntata, altro ricorso e il 4 luglio 2019 il Consiglio di Stato  respingeva il ricorso di Vodafone, Wind tre e Fastweb. Purtroppo le compagnie telefoniche ancora una volta hanno deciso di non voler rispettare il criterio stabilito dall’Authority,tra l’altro ribadito a luglio di quest’anno dal Consiglio di Stato, il quale ha confermato il diritto degli utenti ad essere rimborsati ed ha stabilito il criterio automatico delle compensazioni.

Premesso che le compagnie telefoniche devono provvedere alla restituzione in automatico e non è obbligatoria alcuna richiesta da parte dei consumatori né per chiedere il rimborso né per aderire a forme di compensazione, la procedura di richiesta di rimborso dei 22 giorni erosi,

per gli attuali clienti sarà:

cliente TIM : contattare il servizio clienti 187,(richiedere il nr della segnalazione);
cliente VODAFONE : collegarsi alla pagina web: https://www.vodafone.it/portal/Privati/Landing/Fatturazione-Mensile, compilare i campi (nome, cognome, codice cliente, nr di rete fissa, e-mail. (non è necessario registrarsi)
cliente WIND : collegarsi alla pagina web:www.wind.it/privati/ (per accedere dovrà essere registrato) o tramite MYWIND e trova la sezione per richiedere il rimborso.
cliente FASTWEB : dovrà essere registrato o registrarsi e collegarsi alla pagina web:https://www.fastweb.it/myfastweb/?from=header_famiglia_home&ctype=res

ATTENZIONE per chi non è più cliente dovrà procedere con un reclamo scritto per e-mail, fax, pec .

Invitiamo i consumatori interessati, se intenzionati a ottenere subito il rimborso, a rivolgersi ai nostri sportelli ADOC sia per avere ulteriori informazioni che per l’inoltro di reclami.

Restiamo come sempre a disposizione per eventuali ulteriori informazioni (0461 376116).

 

*

Adoc del Trentino