VIDEONEWS & sponsored

(in )

ADAC TRENTINO CLASSIC: DOMANI IN GARA 108 VETTURE D’EPOCA TRA GARDA E DOLOMITI

(Fonte: Ufficio stampa Trentino Marketing) – Percorreranno 525 chilometri sulle strade fra Garda e Dolomiti di Brenta. Cento auto storiche alla scoperta del territorio.

Dal 18 al 21 settembre 108 vetture d’epoca e 220 partecipanti all’Adac Trentino Classic saranno impegnati in un affascinante percorso a tappe con base a Molveno e che toccherà la totalità delle vallate occidentali.

Dal 18 al 21 settembre sarà l’Altopiano della Paganella con la perla blu del lago di Molveno, anche nel 2017 proclamato lago più bello d’Italia dal Touring Club Italiano, il cuore dell’Adac Trentino Classic, la principale manifestazione che l’Automobile Club Tedesco riserva alle auto d’epoca e da ben quattordici edizioni ospitata sul nostro territorio.

Un evento che combina la passione per i motori con l’occasione di promuovere il territorio e i suoi tesori ambientali, culturali, enogastronomici tra gli appassionati tedeschi di vetture storiche.

Oggi pomeriggio, nella sede di Trentino Marketing, si è tenuta la presentazione della manifestazione, presenti i responsabili organizzativi di Adac e dell’Altopiano della Paganella interessato dall’appuntamento.

In questa edizione di Adac Trentino Classic ben 108 auto d’epoca, modelli costruiti tra gli anni ’30 e gli anni ’80 del secolo scorso, percorreranno 525 chilometri tra i panorami delle valli del Trentino.

Per i partecipanti, 220 tra piloti e accompagnatori, saranno quattro giornate nelle quali ammirare i luoghi più suggestivi del Trentino, scoprendone i borghi più caratteristici, insieme alle tante eccellenze dei diversi territori attraversati.

In questa edizione la carovana delle auto d’epoca toccherà le strade dell’Altopiano della Paganella, delle Valli Giudicarie, della Valle del Chiese, della Val di Ledro, del Garda Trentino e della valle dei Laghi, lungo le Valli di Non, Sole e Rendena, il Monte Bondone, la Valle dell’Adige, la Val di Cembra e la Piana Rotaliana.

Come da tradizione l’evento è caratterizzato dalla presenza di pregiate “old cars” dei primi decenni del Novecento. Un vero museo viaggiante dell’automobile dove spiccano veri e propri gioielli: una Chevrolet Independence Phaeton del 1931 e due S.S. Jaguar del 1937 e del 1938.

Ci sarà anche una storica Trabant P50 Combi del 1961con motore raffredato ad aria, icona dell’ex Ddr, una Mercedes Benz 180 D-Am Combi del 1958, una Ford Thunderbird 390 coupè del 1963. Sarà presente anche una Indra Intermeccanica V8 futuristica auto cuneiforme del 1973.

«L’evento è impportante perché Adac è una delle istituzioni più prestigiose all’interno del mondo tedesco – ha detto Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing – grazie ai suoi quasi 20 milioni di soci che si muovono in Germania, ma viaggiano molto anche verso il nostro paese.

Questa partnership ci permette di dialogare con un mondo strategico per il nostro turismo, di avere il marchio Trentino su pubblicazioni che arrivano a milioni di cittadini tedeschi che attraverso queste iniziative hanno scoperto il nostro territorio».

Quello tedesco è il primo mercato straniero di riferimento per il Trentino con il 52,5% degli arrivi certificati.

Nel semestre estivo 2016, da maggio ad ottobre, ha generato negli alberghi e nelle strutture complementari ben 555.664 arrivi e oltre 2 milioni di presenze, numeri in costante crescita se consideriamo che questo dato, nel 2011, si attestava a 1.600.000 presenze.

 

 

 

 

Foto di: Adac archivio (da comunicato stampa)