VIDEONEWS & sponsored

(in )

ACLI TRENTINO * ” RADIO MEMORIAE “: I RAGAZZI FANNO LA RADIO PER RACCONTARE FIGURE DI PACE

Iniziano il 25 aprile le trasmissioni di Radio Memoriae. Un percorso formativo grazie al quale imparare a raccontare donne e uomini di pace: questo l’obiettivo del progetto Radio Memorie.

Da ottobre lavorano ai contenuti di un nuovo programma radiofonico e ad una nuova grafica: sono i giovani partecipanti al progetto Radio memoriae, tutti ragazze e ragazzi tra i 15 e i 20 anni, che hanno affrontato un percorso formativo dalla duplice veste.

Da un lato una formazione giornalistica, grazie alla quale hanno approfondito nove figure di pace, nove personaggi, nove donne e uomini capaci di fare la differenza tramite un impegno civile, con coraggio e determinazione.

Dall’altra una formazione grafica e radiofonica, visto che l’obiettivo del progetto era proprio quello di realizzare puntate radiofoniche di approfondimento su queste figure.

Cosi i ragazzi hanno raccontato storie che meritavano di uscire dai cassetti della storia. Per farlo due strumenti diversi ma complementari: non solo la radio ma anche le arti grafiche. Dieci puntate di radio (una puntata di “raccordo” e 9 puntate “personaggio”) e dieci grandi manifesti da apporre nei corridoi delle scuole.

Lo staff di Radio Memoriae, giunto alla seconda edizione, ha selezionato le storie di nove uomini e donne che nei contesti geografici e storici più svariati sono stati in grado di opporsi con metodi nonviolenti a situazioni di dittatura, discriminazione e violenza.: Abdul Ghaffār Khān, Adolfo Maria Perez Esquivel, Aldo Capitini e Pietro Pinna, Danilo Dolci, Ellen Johnson Sirleaf, Ibrahim Rugova, Leyla Zana, Liu Xiaobo e Shirin Ebadi.

I ragazzi hanno deciso di partecipare autonomamente, anche se per alcuni di loro che ne hanno fatto richiesta sono stati attivati accordi con gli istituti per garantire il riconoscimento del percorso come iniziative di alternanza scuola lavoro.

Da fine novembre ad aprile i ragazzi hanno partecipato a iniziative formative di grande spessore, a partire da una formazione residenziale di tre giorni. I percorsi di avvicinamento al giornalismo radiofonico e alle arti grafiche sono stati gestita da esperti e giornalisti di grande esperienza: Emanuele Giordana, Giulia Laura Ferrari, Beatrice Taddei Saltini, Nicola Pifferi e Michele Citarda e Luigi Penasa.

Da gennaio si è dato il via al lavoro di ricerca e alla formazione tecnica presso le radio e lo Studio d’Arte Andromeda. Guidati dagli esperti i ragazzi hanno approfondito le competenze in ambito giornalistico, radiofonico e artistico, realizzando la struttura delle puntate e i manifesti esplicativi.

Nelle ultime settimane il lavoro è entrato nel vivo della registrazione e produzione artistica, i cui risultati sono visibili oggi. Le trasmissioni andranno in onda dal 25 aprile e saranno ovviamente riascoltabili sul Web, anche sui siti delle associazioni coinvolte nel progetto.

image002.pngPartner tecniciimage006.pngRadioMemoriae è un progetto ideato ed organizzato da Acli Trentine, Associazione 46° Parallelo, Forum Trentino per la pace e i diritti umani, Uspid, in collaborazione con la Studio d’Arte Andromeda, Sanbaradio, Radio Trentino in Blu.

L’iniziativa è stata sostenuta dal Csv- Non Profit Network, dalla Fondazione Caritro, dall’Ufficio Politiche Giovanili della Provincia Autonoma di Trento e del Comune di