News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

ACLI TRENTINO * ” L’ITALIA CHE RESISTE “: « FEDELI AL RICHIAMO EVANGELICO PER LA DIFESA DEI POVERI, ANCHE NOI SABATO 2 FEBBRAIO ALLE 14.00 IN VIA BELENZANI A TRENTO »

Scritto da
16.27 - giovedì 31 gennaio 2019

Fedeli al richiamo evangelico per la difesa dei poveri e la vicinanza verso coloro che più soffrono le ingiustizie legate ad un sistema economico spesso disattento ai diritti e alla dignità umana, le Acli parteciperanno alla manifestazione “L’Italia che resiste” di sabato 2 febbraio prossimo a Trento.

Anche le Acli manifesteranno per “restare umani”, come recita l’appello di tanti operatori e operatrici dell’accoglienza e volontari di tutta Italia preoccupati del venir meno di una rete di servizi e di solidarietà che aveva lo scopo di evitare ulteriori forme di disgregazione, sofferenza ed insicurezza.

La strada dell’accoglienza e dell’integrazione vale tanto quanto la cooperazione allo sviluppo e la predisposizione di politiche internazionali volte a creare un contesto favorevole alla pace e allo sviluppo.

Per questo le Acli proseguiranno, per quanto è nelle loro possibilità, su due direttrici che si pongono l’obiettivo di elevare il livello di responsabilità sociale e civile della comunità trentina di fronte al tema dell’accoglienza e dell’integrazione.

Lo faranno in primo luogo facendo leva sulla forza del volontariato attraverso i loro Circoli al fine di intervenire nelle situazioni concrete di disagio e nelle iniziative già in essere anche in collaborazione con la Diocesi, la Caritas, le parrocchie e le altre associazioni del privato-sociale come nel caso dei corsi di italiano per immigrati.

In secondo luogo garantendo, per quanto possibile, gli attuali livelli di servizio del Patronato Acli per il rilascio dei titoli di soggiorno e le pratiche inerenti il ricongiungimento famigliare.

Si tratta di misure integrative che potranno porre rimedio in modo limitato ai disagi provocati dai previsti tagli alle politiche sociali, di integrazione e di accoglienza in merito ai quali le Acli auspicano la ripresa di un dialogo costruttivo e propositivo con tutti i soggetti coinvolti (pubblico e privato) nell’interesse della sicurezza e della convivenza.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.