LANCIO D’AGENZIA

La Cgil Funzione pubblica del Trentino in una nota stampa informa di avere firmato il nuovo contratto collettivo del comparto Sanità. Per Fp Cgil erano presenti il segretario generale Giampaolo Mastrogiuseppe, la referente di categoria Gianna Colle e la delegata Marina Prandi. «Abbiamo ottenuto praticamente tutte quelle che erano le nostre richieste» hanno dichiarato i due sindacalisti.

Secondo la Cgil i vantaggi contenuti nel nuovo contratto saranno. Il riconoscimento di una fascia a tutto il personale in servizio che, alla data del 30 aprile 2016, aveva già maturato 3 anni di anzianità. Inoltre: almeno 982 mila euro andranno a finanziare le indennità. Altri quattro elementi positivi sono: sono state trovate le risorse per incrementare di 15 euro gli stipendi di tutto il personale compreso tra le categorie A e C. Saranno rimborsati 50 euro per le iscrizioni obbligatorie agli albi professionali e, per il personale di categoria D esente dalle iscrizioni, saranno comunque riconosciuti 50 euro. E’ stato sancito il percorso riqualificazione degli Oss così come (ultimo punto) è stato ricompreso nel contratto il percorso di riqualificazione del personale operaio, tecnico e amministrativo.

Primo appuntamento dell’assemblea dei delegati dell’Ente bilaterale delle Casse rurali trentine ed enti collegati, in sigla E.bi.c.r.e. L’organismo dovrà gestire il Fondo esuberi (Focc), la formazione e la riqualificazione degli addetti del settore. L’Ente era stato costituito davanti al notaio il 21 ottobre 2015, come concordato a luglio 2015 con il sindacato Fabi. L’assemblea di insediamento, costituita da 24 componenti (12 per parte datoriale e 12 sindacale), ha eletto oggi il comitato di gestione e i componenti del collegio sindacale.

Il presidente del Comitato è Italo Stenico (vicepresidente Cassa Rurale di Trento), vice Domenico Mazzucchi (segretario del sindacato dei bancari Fabi), componenti per la parte datoriale Enrico Campregher (vice pres. Cr Alta Valsugana), Sandro Bolognesi e Stefano Uber (indicati dalla Cassa Centrale Banca), e per la parte sindacale Gianni Debiasi (Cr Bassa Vallagarina), Cristina Nicolussi (Cr Giudicarie Valsabbia Paganella) e Carlo Tonelli (Cr Alto Garda).

Presidente del collegio sindacale è la dott. Cristina Odorizzi (libera professionista, presidente del collegio sindacale Cr Tuenno Val di Non). I componenti sono: sindaci parte datoriale Michele Goller (direttore Cr Alta Vallagarina), supplente Paolo De Francesco (direttore Cr Fiemme); per parte sindacale Diego Delvai (Cr Centro Fiemme Cavalese), supplente Franco Antolini (Cr Adamello Brenta).

Per il vicepresidente della Federazione Cesare Cattani “ quello di oggi è un momento che sancisce l’inizio dei lavori di questo strumento innovativo, con la necessità di un certo tempo per costruire ampia adesione e modalità per intervenire con efficacia rispetto a soluzioni e necessità. Con l’insediamento entra in pieno nell’operatività affrontando da subito la costruzione dei regolamenti e lo sviluppo dei meccanismi che poi porteranno a gestire gli esuberi”.

La modalità di contribuzione al Focc prevede il versamento al Fondo di duemila euro a dipendente per almeno due anni da parte dell’azienda. Attualmente i dipendenti del sistema sono 2047 nelle Casse Rurali e 595 degli enti centrali (equivalenti a numero di occupati a tempo pieno). Lo strumento è a disposizione delle aziende del sistema per favorire il loro efficientamento. In particolare il meccanismo favorisce l’avvio al prepensionamento attraverso il sostegno delle aziende. Si prevede che a breve potranno uscire circa 140 persone. Ma lo strumento può aiutare anche sotto altri profili: favorire il ricambio generazionale, l’assunzione di giovani e l’investimento sulla professionalità dei lavoratori che rimangono attraverso la formazione.

 

 

 

Foto: da comunicato stampa

Il Comune di Rovereto (Tn), in una nota stampa, informa che è operativo da oggi un nuovo punto di distribuzione viveri della Associazione Trentino Solidale che organizza e gestisce il servizio gratuito di distribuzione ai soggetti bisognosi di alimenti prelevati nei supermercati di Rovereto e circondario. La sede è stata individuata all’interno del centro sociale Cittadella, in via Mozart a Rovereto. Nei locali si distribuisce nella giornata del lunedì, in modo da non interferire con il servizio di ambulatorio medico presente presso il centro sociale Cittadella.

L’associazione Trentino solidale onlus, già distribuisce tre volte la settimana i pasti presso due locali messi a disposizione dai Frati Cappuccini di Borgo Santa Caterina. Il grande afflusso di persone oltre alla necessità per i Frati di recuperare i locali situati all’interno del convento, hanno determinato la necessità di individuare nuovi spazi. La convenzione con il Comune di Rovereto era stata approvata otto giorni fa nella Giunta di martedì scorso .

 

 

 

Foto: da comunicato stampa

 

La Provincia autonoma di Trento rende noto che domani, alle 11.00, presso la sala Giunta del palazzo della Regione Trentino Alto-Adige in piazza Dante a Trento, verrà firmato un accordo quadro tra le parti sociali per il contrasto delle molestie e della violenza nei luoghi di lavoro. Alla firma sarà presente l’assessora provinciale alle pari opportunità Sara Ferrari.

Secondo i dati diffusi oggi da Openpolis, 172 parlamentari sono presenti meno di una volta su due. In media alla camera i deputati sono assenti al 21,68% delle votazioni elettroniche. Il gruppo con la media più alta è Forza Italia (39,98%), seguito da Fratelli d’Italia (32,31%) e il gruppo Misto (30,32%). A oggi i tre deputati con la percentuale più alta di assenze alle votazioni elettroniche sono Antonio Angelucci (Fi – 99,57%), Marco Martinelli (Fi – 90,75%) e Francantonio Genovese (Fi – 90,45%). Al senato la media dell’aula è leggermente inferiore: 17,53%. Il gruppo con il dato medio più alto è Ala-Sc (30,49%), davanti a Forza Italia (28,59%) e Gal (28,25%). I tre senatori con la percentuale più alta di assenze alle votazioni elettroniche sono Nicolò Ghedini (Fi – 99,21%), Denis Verdini (Ala-Scclp – 89,91%) e Giulio Tremonti (Gal – 81,70%).

Nella XVII legislatura i deputati sono risultati in missione nell’11,56% delle votazioni elettroniche. I gruppi con la media più alta sono Area popolare, Fratelli d’Italia e Democrazia solidale – Centro democratico. Media leggermente inferiore al senato (8,74%), con in cima alla classifica Aut-Psi-Maie, Area popolare e Lega Nord. Per entrambi i rami l’alta percentuale per i singoli gruppi può essere dovuta a tanti fattori: dall’alta incidenza di membri con incarichi istituzionali alla composizione del gruppo.

 

 

In allegato la tabella grafica presente nel comunicato stampa:

 

 

Per domani, 14 febbraio, in occasione della giornata mondiale per la lotta alla violenza contro le donne, 60  cooperative  hanno deciso di far sentire la propria voce. Lo faranno aderendo all’iniziativa lanciata dall’associazione Donne in cooperazione ed il 14 febbraio si “vestiranno di rosso” per dire no alla violenza contro le donne

In alcune cooperative verrà esposto un fiocco rosso all’entrata, in altre sarà affissa la locandina che spiega il senso della giornata, in altre ancora soci e socie indosseranno qualcosa di rosso. Ognuna delle 60 cooperative aderenti all’iniziativa interpreterà a modo suo l’invito dell’associazione Donne in cooperazione a vestirsi di rosso per celebrare il V-Day, la giornata dedicata alla lotta contro ogni forma di sfruttamento e di violenza sulle donne che dal 1998 ogni anno coinvolge milioni di persone.

“Quello che chiediamo è un piccolo gesto, che porterà con sé un grande significato – spiega la presidente Nadia Martinelli. – Un’azione che all’apparenza può sembrare banale, come indossare una sciarpa rossa ad esempio, il 14 febbraio avrà una forza incredibile perché si sommerà al contributo di tantissime altre persone nel mondo. Ogni cooperativa potrà organizzarsi come preferisce. Chiediamo solo a chi aderisce, di inviarci un’immagine che mostri come ha scelto di partecipare in modo da far sentire la voce del sistema cooperativo. Tutte le foto e i video raccolti saranno diffusi attraverso i canali della Cooperazione Trentina”.

Le cooperative che, ad oggi, hanno comunicato la propria adesione sono:

Anffas Trentino, Antropos, Archè, Asset, Associazione Giovani Cooperatori Trentini, Bellesini, Cantina Mezzacorona, Car Sharing Trentino, Caseificio Sociale di Sabbionara, Caseificio Sociale “Val di Fiemme” Cavalese, Cassa Centrale Banca, Cassa Rurale Alta Vallagarina, Cassa Rurale Alta Valsugana, Cassa Rurale Bassa Vallagarina, Cassa Rurale di Fiemme, Cassa Rurale di Lizzana, Cassa Rurale di Mezzolombardo e S. Michele all’Adige, Cassa Rurale di Pinzolo, Cassa Rurale di Trento, Centro per la formazione alla solidarietà internazionale, Città Futura, Computer Learning, Consolida, Consorzio Associazioni con il Mozambico, Consorzio dei Comuni Trentini, Consorzio Lavoro Ambiente, CoopCasa, Ecoopera, Eliodoro, Facchini Verdi, Famiglia Cooperativa Monte Baldo, Famiglia Cooperativa Povo, Famiglia Cooperativa Ranzo, Famiglia Cooperativa Ronzo Chienis, Federazione Trentina della Cooperazione, Fondazione don Lorenzo Guetti, Gruppo 78, Gsh, La Coccinella, La Sfera, Lavoro e occupazione, Mandacarù, Melinda, Mercurio, Mimosa, Movitrento, Multiservizi, NeuroImpronta, Posit, Punto d’incontro, Relè, Risto 3, Samuele, Sirio film, Sos Villaggio del fanciullo, Spazio Verde, Tagesmutter Il Sorriso, Trentino Social Tank, Vales.

L’elenco aggiornato delle cooperative aderenti è disponibile on line all’indirizzo:
http://www.cooperazionetrentina.it/Donne/News/News-2017/V-Day-le-cooperative-che-vestiranno-la-loro-cooperativa-di-rosso

Per domani, 14 febbraio, in occasione di San Valentino il Muse organizza un incontro per imparare a leggere le “regole d’amore” del mondo animale. Grazie a un percorso immaginato per accendere la curiosità dei visitatori, dalle 15.00 alle 18.00, gli operatori del Muse presenti nelle sale, riconoscibili grazie a una coccarda rossa a forma di cuore, saranno a disposizione del pubblico per raccontare mille curiosità sugli animali in amore.

Un modo inedito per leggere questa ricorrenza raccontando con la lente della scienza i modi di amarsi più appassionati, delicati, spericolati del mondo animale e per interrogare il pubblico su un quesito: quando parliamo di corteggiamento siamo così sicuri che animali e uomini siano così distanti?
Il percorso di visita del museo si arricchirà dunque di speciali focus tematici approfonditi dai mediatori: curiosità sui rituali di corteggiamento, sulle modalità di scelta del compagno o della compagna, sulle tecniche di “seduzione” e di conservazione della specie. Si parlerà di maschi e femmine gelose, ma anche di casi particolarmente “progressisti”: come quello della Iacana (Jacana spinosa), dove è la femmina che la fa da padrona. A questo uccello tropicale che vive fra il Centro America e il sud degli Stati Uniti, comprese le isole dei Caraibi, spetta il corteggiamento dei maschi e la difesa dalla corte di femmine rivali. Lei si accoppia con più partner e a loro lascia tutte le cure parentali.
www.muse.it

La Comunità di Valle in Trentino con il maggiore numero di alunni che hanno superato l’esame di scuola media inferiore nel periodo 2015-2016 risulta quella della val d’Adige con 1.292 iscritti. Il dato emerge dall’elaborazione dei dati diffusi dall’Ispat (il servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento). Segue la Comunità della Vallagarina, con 878 alunni promossi. E’ terza per numero di alunni promossi la Comunità Alta Valsugana e Bernstol, con 604 ragazzi. In totale hanno superato l’esame 5.464 alunni.

 

 

 

In allegato la tabella grafica contenuta nel comunicato stampa:

Saranno gli elementi della simulazione e della prototipazione rapida ad aprire la quarta edizione dell’Innovation Academy, il percorso formativo dedicato agli imprenditori promosso da Trentino Sviluppo (dal suo avvio ha formato oltre 850 persone). Mercoledì 15 febbraio, dalle 15 alle 18; presso Polo Meccatronica di Rovereto, il primo appuntamento dell’edizione 2017, organizzato in collaborazione con Altair Engineering, EnginSoft e HSL, si focalizzerà sulle nuove tecnologie di simulazione e prototipazione rapida e si rivolge alle piccole e medie aziende innovative che vogliano cambiare i propri modelli produttivi e innovare la propria offerta attraverso la digitalizzazione dei processi industriali e l’applicazione di nuove metodologie volte all’automazione della produzione.

Il seminario avrà un taglio pratico grazie anche alla collaborazione con i principali operatori del settore in campo industriale. Altair Engineering, multinazionale statunitense con oltre 2.500 mila dipendenti e 44 sedi in Nord America, Europa e Asia, illustrerà una serie di casi applicativi relativi alle soluzioni digitali innovative per lo sviluppo dei prodotti.

EnginSoft, multinazionale fondata a Trento oltre trent’anni fa, con uffici e laboratori anche in Francia, Germania, Regno Unito, Svezia, Turchia e Stati Uniti ed un team di oltre 120 tecnici specializzati, proporrà ai partecipanti metodi e linee guida per l’introduzione nei processi aziendali di soluzioni digitali innovative per lo sviluppo di prodotto.

Hsl, prima azienda di prototipazione rapida italiana, nata a Trento nel 1988 e oggi operativa nel settore dell’automotive e in quello del design di lampade, gioielli e accessori di moda, farà infine luce sui risvolti pratici e per il business dell’additive manufacturing come strumento d’innovazione aziendale.

Attraverso le presentazioni, gli esempi concreti e il dialogo con queste tre imprese, i partecipanti potranno dunque trarre consigli utili e “istruzioni per l’uso” per introdurre le tecnologie della simulazione e della prototipazione rapida nell’innovazione del proprio prodotto.

Il seminario è gratuito, previa iscrizione entro le ore 15 di martedì 14 febbraio su www.trentinosviluppo.it e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

 

Oggi alle 19.00 a Rovereto (Tn), presso la Sala Rotary Club di via Carducci 13, è in programma il dibattito organizzato dal Rotary della città della Quercia relativo a «Scenari e prospettive per l’economia trentina». Relatori saranno Giovanni Bort (presidente di Cciaa Trento e di Confcommercio Trentino) e Roberto De Laurentis (presidente Associazione artigiani e piccole imprese di Trento).

(Pagina 2977 di 2991)