Al PalaVerde detta legge Treviso: Dolomiti Energia Trentino sconfitta 91-67. I bianconeri incappano in una serata difficile sui due lati del campo e cedono all’energia della De’ Longhi: venerdì sera alle 20.30 quinto turno di Eurosport Supercoppa alla BLM Group Arena, l’avversaria è Trieste.

L’impatto della Dolomiti Energia Trentino al cospetto del “mitico” PalaVerde è tutt’altro che memorabile: il quarto turno del girone C in Eurosport Supercoppa 2020 finisce 92-67 in favore della De’ Longhi padrona di casa, che scappa via già nel primo quarto e non si lascia più riacciuffare dai tentativi di rimonta dei bianconeri.

Browne e compagni non entrano mai in partita e inseguono per tutti i 40′, soffrendo le iniziative offensive degli esterni trevigiani e trovando continuità realizzativa solo da Pascolo (15 punti e sette rimbalzi) e Williams (13 con cinque carambole catturate). Troppo poco contro una Treviso che manda quattro giocatori sora quota 13 punti (miglior realizzatore Carroll con 18) e che strappa la prima vittoria stagionale sul campo che vedrà la Dolomiti Energia Trentino aprire la propria regular season in campionato nel weekend tra il 26 e il 27 settembre.

La cronaca | Ancora orfano di Maye, Conti e Martin (in panchina ma non utilizzato) coach Brienza ripropone il quintetto con Browne, Morgan, Sanders, Pascolo e Williams: i bianconeri partono con otto punti lampo frutto di un paio di triple di Jeremy e Victor, ma Treviso prende subito l’inerzia della partita. I canestri di Logan e Carroll monetizzano le cinque palle perse nei primi 10’ dei trentini, che in un attimo si trovano sotto in doppia cifra (27-16).

Dopo la sfuriata offensiva di Browne, i bianconeri faticano a trovare continuità in attacco: Pascolo tira fuori i suoi dalle paludi offensive (30-23 con un bel fallo e canestro del numero 7), ma la De’ Longhi vince la lotta a rimbalzo e continua a tenere le redini del match. Si va all’intervallo lungo sul 41-31 in favore dei padroni di casa.

Arriva nel secondo tempo l’accelerazione decisiva dei biancoblù: Forray apre il terzo quarto con sette punti consecutivi, eppure sono Carroll e compagni ad allungare nel punteggio. I 28 punti segnati da Treviso nel terzo quarto fermano sul nascere i tentativi di reazione degli ospiti, che si aggrappano al tiro da fuori per tentare di restare in scia ma incappano in una serata da 7/23 di squadra da oltre l’arco. Gli ultimi ad alzare bandiera bianca sono Pascolo e Williams, ma la De’ Longhi scappa via e chiude sul +24.

Le parole di coach Nicola Brienza | «Sicuramente siamo mancati dal punto di vista dell’intensità, non siamo mai stati in grado fin dal primo minuto di pareggiare l’energia di Treviso in attacco e in difesa. Abbiamo fatto fatica in tutto, dalla lotta a rimbalzo ai contatti in difesa: c’è un po’ di arrabbiatura per come è andata a finire, per la differenza così ampia nel punteggio sui tabelloni, ma è una lezione che prendiamo e della quale faremo tesoro. Dobbiamo essere bravi a tirare fuori da questa serata difficile insegnamenti positivi, anche questo fa parte del processo di crescita di una squadra: speriamo di farlo subito per avere un impatto diverso in campo già a partire dal match di venerdì contro Trieste».

La prossima | I bianconeri torneranno in campo venerdì 11 settembre, quando alle 20.30 affronteranno l’Allianz Pallacanestro Trieste alla BLM Group Arena di Trento nel quinto turno del girone C di Eurosport Supercoppa: da domani mattina via alla vendita libera dei biglietti online (a partire dalle ore 12.00) e presso l’Aquila Basket Store di piazzetta Lunelli (dalle ore 9.00).

Apprendo della replica del collega avv. Merler. Bene che rispetti le sentenze. Da liberale penso che, fermo il rispetto per l’Autorità giudiziaria, le sentenze non siano un dogma e possano anche essere commentate. Sulle riviste giuridiche avviene costantemente.

Tuttavia, prima ancora di rispettarle e/o commentarle, andrebbero lette. La CGIL non si è “costituita parte civile”, atto che è proprio della procedura penale. Come ben saprà il candidato della Lega e i suoi sodali, che dubito sostengano il ddl contro l’omofobia (Zan-Maiorino), allo stato l’Italia consente di discriminare gay e donne senza alcuna conseguenza penale. Contro quella scuola privata non vi fu alcuna azione penale, bensì solo civile per il risarcimento dei danni.

Quanto alla CGIL, solo un’associazione poteva far valere la discriminazione di tipo collettiva attuata dalla scuola, rivolta, cioè, indistintamente a tutti i docenti italiani in quanto gay o lesbiche, docenti che, al pari di altri, si occupano con dedizione e quotidianamente dei nostri figli. E la scuola è stata condannata per aver detto che non sono buoni docenti per questa sua caratteristica.

Se Merler condivide questo pre-giudizio, penso che sia utile che gli elettori lo sappiano sin d’ora.
Infine, ho appreso che è stata distribuita la procura con identificazione della insegnante discriminata. Diffondere il nome dell’interessata rispetto ad una vicenda assai nota, che entra nella sua vita personale ed espone dati ipersensibili, costituisce un atto assai grave.

Rispetto ad esso la diretta interessata, che già ha ricevuto in passato una lettera anonima di insulti e ha dato l’avvio ad un procedimento penale a Torino per illecito trattamento dei dati, potrà ora valutare le opportune azioni da intraprendere.

 

*
Avv. Alexander Schuster

Schuster non abbia ansia di commentare ciò che non ha ascoltato. Io ho semplicemente detto che rispetto l’azione giudiziaria della Professoressa – ci mancherebbe – come anche l’esito. Le Sentenze si rispettano e non si commentano. Ho dichiarato di aver trovato un accanimento inaccettabile la costituzione di parte civile – non necessaria per il procedimento- della Cgil, a firma del segretario Ianeselli, che ha poi visto pagare le suore 11.000 euro alla CGIL!!

 

*

Avv. Andrea Merler

candidato sindaco – Trento 2020 per il Centrodestra autonomista

Vaccini antinfluenzali e test sierologici: proficuo incontro al Ministero della salute.

Il Ministero della salute proporrà alla Conferenza Stato-Regioni del 10 settembre prossimo una rimodulazione delle quote dei vaccini antinfluenzali acquisiti dalle Regioni, in modo da soddisfare tramite le farmacie anche la richiesta dei cittadini che, pur non rientrando tra i soggetti aventi diritto alla vaccinazione a carico del SSN, vorranno comunque vaccinarsi.

Tale soluzione consentirà a cittadini che appartengono alla fascia attiva della popolazione di proteggersi dall’influenza stagionale e di evitarne il propagarsi nei luoghi di lavoro e di incontro, riducendo anche il rischio di una sovrapposizione dei sintomi influenzali con quelli del Covid-19, come richiesto universalmente dalla comunità medico-scientifica. In questo modo si ridurrà anche la pressione sulle strutture sanitarie pubbliche.

È questo il principale risultato dell’incontro tenutosi oggi al Ministero della salute, al quale hanno partecipato le rappresentanze del mondo della farmacia e dei farmacisti.

Nel corso dell’incontro si è altresì convenuto sull’utilità di rendere disponibili in farmacia i test sierologici validati dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Comitato Tecnico-scientifico. Il Ministero della salute si è impegnato a predisporre un elenco dei test che potranno essere effettuati nelle farmacie, secondo modalità di svolgimento e di trasmissione dei dati da concordare con le autorità sanitarie.

I rappresentanti di FOFI, Federfarma e Assofarm esprimono apprezzamento per l’attenzione che il Ministro e i funzionari del Ministero hanno voluto dedicare alle proposte espresse dalla categoria per andare incontro ai bisogni di salute dei cittadini.

Merler e il Sacro Cuore – non ci siamo. I candidati antagonisti alla coalizione a sostegno di Franco Ianeselli si stanno appassionando ai risultati della mia attività forense. Non posso che rallegrarmene. Apprendo che in data odierna 8 settembre il candidato Andrea Merler ha distribuito davanti ad una scuola cattolica la procura con la quale la CGIL del Trentino, nella persona dell’allora legale rappresentante, Franco Ianeselli, ha conferito mandato allo scrivente e ad altro collega per chiedere a un giudice l’accertamento della discriminazione realizzata da quella scuola nei confronti di una docente in ragione del suo presunto orientamento omosessuale.

Se Merler è così disperato da recuperare fatti risalenti a quattro e più anni fa, abbia anche l’accortezza di informare i passanti che la causa non era promossa da Ianeselli, ma dall’organizzazione di cui era legale rappresentante. Inoltre, non posso che rimanere stupefatto dall’apprendere che Andrea Merler condanni quell’azione giudiziaria, il cui esito è ampiamente noto.

È stato accertato sia in primo sia in secondo grado che la scuola ha gravemente discriminato con ritorsioni ulteriori a seguito della denuncia dei fatti. Inoltre, è stata condannata a risarcire il danno. La scuola ha fatto ricorso in cassazione e da oltre tre anni si è in attesa dell’udienza, benché una brillante testata online la settimana scorsa abbia – le coincidenze della vita! – lanciato sul proprio sito la notizia della condanna della scuola da parte della Corte di appello. Tutto vero… peccato che la notizia sia del marzo 2017!

Delle due l’una: o Merler ritiene che l’eguaglianza delle persone non sia un valore e fa propaganda sulla pelle delle persone discriminate oppure ritiene che due sentenze di giudici italiani siano semplici opinioni non meritevoli di rispetto.

Buona campagna, caro Merler, ma Trento si merita un Sindaco che guardi al benessere dei propri concittadini. Di tutti, senza eccezioni.

 

*

Alexander Schuster

Candidato al Consiglio comunale di Trento per la lista +TrentoViva

Coronavirus: 3 contagiati oggi. 6 i ricoveri. Scende sensibilmente oggi il numero dei nuovi contagiati da Covid-19 in Trentino. L’azienda provinciale per i servizi sanitari comunica nel suo rapporto quotidiano che ci sono 3 casi collegati ad una ditta del settore lavorazione carni da qualche giorno particolarmente sotto controllo dopo il rinvenimento di alcuni focolai.

Tra i nuovi casi – tutti asintomatici – non ci sono minorenni.

Sale invece il numero dei ricoveri: i pazienti in ospedale oggi risultano 6, nessuno dei quali in rianimazione.

I tamponi analizzati ieri da Apss sono stati 593.

Tpl: De Micheli, oggi dl con 300 mln di autorizzazioni alla spesa per le Regioni. Con il decreto in pubblicazione oggi saranno autorizzati 300 milioni di spesa per le Regioni e le Province Autonome sul fronte del trasporto pubblico locale e 150 milioni per i Comuni e le Città metropolitane da destinare all’implementazione del servizio di scuolabus.
Ad annunciarlo, la ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli intervenuta oggi al forum della Pwc Italia sulla mobilità dove ha precisato che, nella prossima legge di bilancio, verranno stanziate le risorse aggiuntive richieste nel corso dell’ultima Conferenza unificata del 31 agosto.

Grazie al decreto legge pubblicato oggi, le Regioni e gli Enti locali potranno disporre delle somme già previste e attribuite dal DL Rilancio e dal Dl Agosto anche per far fronte alle esigenze del trasporto pubblico locale e scolastico, somme queste che verranno poi reintegrate con la prossima legge di bilancio. Sarà una verifica a consuntivo a quantificare l’effettivo fabbisogno delle Regioni e degli enti locali che dovrà tener conto delle perdite dovute alla mancata bigliettazione e all’incremento dei costi sostenuti.
Attualmente le risorse destinate alle regioni per il TPL, aggiuntive rispetto al fondo ordinario, sono pari a 500 milioni con il DL Rilancio e 400 con il Dl Agosto.

L’Alpe Cimbra, confermando il 26 e 27 settembre ben due gare per le categorie agonistiche giovanili, dimostra il suo ruolo di leadership tra le località che ospitano grandi eventi legati al mondo della mtb e con il motto “ i Forti non si fermano” – chiaro riferimento alla famosa 100 km dei Forti – dà prova, in un anno in cui, causa emergenza Covid, tante gare sono state cancellate, di avere una macchina organizzativa in grado di garantire in ogni condizione lo svolgimento di gare di livello nazionale e internazionale.

Le gare organizzate dallo Sci Club Millegrobbe con il supporto di Apt Alpe Cimbra, del Comune di Lavarone e con la collaborazione della Polisportiva Alpecimbra si svolgeranno nell’area Moar di Lavarone che per la sua conformazione ha convinto da subito la Federazione.

È la prima volta che l’Alpe Cimbra si confronta con questo tipo di gare, ma, forte dell’esperienza maturata negli anni nell’organizzazione di grandi eventi sportivi, bike – Transalp, Tour of the Alps, 100 km di Forti – e non solo – Campionati italiani di ginnastica ritmica, Alpe Cimbra Fis Children Cup e molti altri – ha accettato l’organizzazione con grande entusiasmo e auspicando tali gare trovino dimora sull’Alpe.

Per 15 giorni, afferma Nicola Port Presidente Apt Alpe Cimbra, l’Alpe Cimbra diventerà l’Olimpo della mtb, con due fine settimana in cui i bikers si sfideranno a colpi di pedale: 26 e 27 settembre le categorie giovanili e il 3 e 4 ottobre con la mitica 100 km dei Forti.

L’Alpe Cimbra è la montagna dei Campioni, afferma Daniela Vecchiato, direttore Apt Alpe Cimbra, e anche quest’anno, dopo il ritiro della Virtus Bologna di pallacanestro, avremo due grandi appuntamenti per la bike e a fine ottobre i Campionati Italiani di ginnastica ritmica. Lo sport e i grandi eventi sportivi sono nel DNA della nostra destinazione.

Fanno loro eco gli organizzatori dello Sci Club Millegrobbe, aggiungono soddisfatti: “Dopo tanti anni di 100 km, occuparci di una gara giovanile di questo livello è un grande onore, nell’organizzazione saremo supportati dalla società dilettantistica SSV Pichl/Gsies che ci ha offerto la sua esperienza e che ringraziamo fin d’ora per la preziosa collaborazione, insieme alla Federazione e, in particolare al presidente Paolo Garniga che ci ha offerto questa importantissima chance che ci aiuterà a crescere e promuovere il territorio dell’Alpe Cimbra come méta d’eccellenza per la pratica della mtb in tutte le sue declinazioni”.

Tesserati FCI delle categorie agonistiche giovanili, internazionali: esordienti maschili e femminili – allievi maschili e femminili.

 

*

RITROVO, APERTURA SEGRETERIA E VERIFICA TESSERE
Sabato 26 settembre dalle ore 13.00
Domenica 27 settembre dalle ore 8.00
Accesso contingentato

PARTENZE
Sabato 26 settembre
CAMPIONATO ITALIANO TEAM RELAY – ore 16.00

Domenica 27 settembre
Cat. Esordienti M 1° anno – ore 9.00
Cat. Esordienti M 2° anno – ore 9.50
Cat. Allieve F 2° anno / 1° anno – ore 10.40
Cat. Esordienti F 2° anno / 1° anno – ore 10.42
Cat. Allievi M 1° anno – ore 12.00
Cat. Esordienti M 2° anno – ore 13.30

PERCORSO
Le prove libere si svolgeranno sabato 26/09 dalle ore 14.00 alle 15.00 e dalle 18.00 alle 19.00; domenica 27/09 dalle ore 8.00 alle 8.30.
Anello di 3.5 km circa e 150 m. di dislivello con ostacoli naturali variazioni di pendenze e passaggi tecnici. Si sviluppa su strade forestali, sentieri e tratti di single track nell’area compresa tra il campo da calcio e l’abitato di Chiesa. Da percorrere più volte in funzione della categoria.

COSTO E MODALITA’ DI ISCRIZIONE
Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 23 settembre 2020 tramite Fattore K (Campionato Italiano Team Relay ID 153888 – Coppa Italia Giovanile ID 152249).
Il costo di iscrizione è pari ad € 5.00 e dovrà essere versato tramite bonifico bancario intestato a S.C. Millegrobbe Lavarone su Cassa Rurale Vallagarina Fil. Lavarone IBAN: IT78P0801134921000042015765.

PREMIAZIONI
Campionato Italiano Team Relay – sabato 26 settembre, ore 17.30
Coppa Italia Giovanile – domenica 27 settembre, ore 15.00

“Milimani”, le montagne del mondo si raccontano con Andrea Bianchi e Osvaldo Negra.

Mercoledì 9 settembre 2020 | ore 20.30. Giardino del MUSE – Museo delle Scienze.

Ingresso libero, prenotazioni su Eventbrite.

Dopo i racconti fotografici di Mattia Dori e Matteo Pavana, la rassegna estiva “Click di sera” porta nel giardino del MUSE le immagini di “Milimani. Biodiversità in quota tra il Tropico del Cancro e del Capricorno”: oltre 150 scatti che ricercatori e studiosi del museo hanno immortalato sulle montagne della fascia intertropicale del nostro Pianeta.

Una raccolta multi-autoriale di fotografie di viaggio. Un giro del mondo “tropicale” alla scoperta di 13 zone differenti sopra i 2000 metri. Un’inedita esplorazione tra fauna e flora d’alta quota per scoprire che “oltre il limite degli alberi” sono molti i punti in comune con le nostre Alpi, ma altrettante e sorprendenti sono le differenze. Mercoledì 9 settembre, alle 20.30 nel giardino del MUSE, la rassegna estiva “Click di sera” ospita i racconti e le immagini che hanno portato alla nascita di “Milimani. Biodiversità in quota tra il Tropico del Cancro e del Capricorno”, la mostra fotografica dedicata agli ambienti d’alta quota visitabile fino al 30 settembre 2020 al Giardino Botanico Alpino delle Viote del Monte Bondone.
Alla serata prenderanno parte Andrea Bianchi e Osvaldo Negra, naturalisti del MUSE e autori di alcune delle foto esposte.

“Milimani – spiegano i curatori – è l’espressione che in swahili significa ‘sulle montagne’. Queste fotografie, scattate negli anni da ricercatori e collaboratori del MUSE, permettono di compiere un giro della Terra attraverso il quale conoscere la biodiversità d’alta quota e scoprire che sopra i 2000 metri d’altitudine piante e animali, dovendo affrontare simili condizioni ambientali, rispondono spesso con gli stessi adattamenti”.

Dalle Ande al Ruwenzori, dall’Ethiopian Plateau alla Nuova Guinea, dal Teide al Kinabalu, catene montuose anche imponenti o singole “sky island”, svettanti ben oltre i 2000 metri rispetto ai territori circostanti, dominano anche la fascia intertropicale: oltre 150 scatti ne raccontano gli elementi comuni e gli inconsueti driver ecologici che ne caratterizzano i cicli naturali.

Giovedì 10 settembre, alle ore 17.00, presso il LIBER CAFE’ di Trento (Piazza Dante 29), avrà luogo la conferenza stampa per la presentazione delle lista dei candidati di Forza Italia per il Comune di Trento.

Saranno presenti il senatore Maurizio Gasparri, il candidato Sindaco Andrea Merler e il Coordinatore regionale Forza Italia Trentino-Alto Adige Giorgio Leonardi.

 

*

Coordinamento regionale Forza Italia TAA

(Pagina 1 di 5)