Incontro e conferenza stampa del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dottor Riccardo Fraccaro, con i candidati sindaco per il Movimento 5 Stelle alle elezioni comunali del 20 e 21 settembre.

Sarà presente anche il consigliere provinciale M5S Alex Marini.

La conferenza stampa si terrà giovedì 10 settembre 2020 alle ore 15.00, presso la pizzeria Pizzoteca in via Baruffaldi a Riva del Garda.

 

*

Il candidato sindaco ing. Andrea Matteotti

 

“Il nostro impegno sull’autonomia è assoluto. Abbiamo dimostrato con i fatti di esserci e di essere credibili. La stella polare sono le parole del Presidente della Repubblica Mattarella, l’autonomia rafforza l’unità nazionale. Con il presidente Zaia è bastata una stretta di mano, lo scorso anno a Venezia, per garantire serietà reciproca, impegno e togliere dal nostro reciproco campo istituzionale la propaganda dei partiti che alimentavano lo scontro. Oggi al tavolo ci sono tutti, Regioni, Comuni e città metropolitane; abbiamo una commissione di esperti e accademici, tra gli altri lo stesso Roberto Maroni.

Noi siamo sempre stati aperti al confronto, non abbiamo mai avuto pregiudizi ma un solo obiettivo: su sanità, tpl, scuola, assistenza vogliamo equità e stessi diritti garantiti al centro delle città come nelle periferie, nelle aree interne e di montagna come nelle aree metropolitane, al sud come al nord. Autonomia vuol dire aumentare le responsabilità amministrative per Regioni ed enti locali e dare risposte immediate a cittadini e imprese”. Così il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, intervenendo a Venezia ad un’iniziativa elettorale del PD a sostegno di Pier Paolo Baretta, candidato sindaco, e Arturo Lorenzoni, candidato alla presidenza della regione Veneto.

Coronavirus: altri 33 casi positivi, 25 legati ai focolai dei giorni scorsi. Si allarga, come previsto, il perimetro dei focolai rinvenuti nei giorni scorsi dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Le indagini epidemiologiche, estese anche ai familiari dei lavoratori risultati positivi ai primi test, stanno confermando infatti i sospetti delle autorità sanitarie.

Dei 33 nuovi casi riportati oggi nel consueto report quotidiano, 25 vanno messi in relazione alle attività di lavorazione della carne da dove si è sviluppato il primo focolaio, poi esteso anche ad altre attività produttive del settore. Tuttavia, di questi, solo un terzo riguarda lavoratori perché la gran parte dei tamponi positivi è relativo ai loro familiari.

Al di là delle cifre di un fenomeno che è stato comunque circoscritto, ci sono altri dati che preoccupano i sanitari: il rapporto di oggi infatti indica la presenza di 8 minorenni fra i positivi – la metà sono bambini – ma soprattutto di 4 persone che hanno più di 70 anni (in entrambe le fattispecie, non tutti sono ascrivibili ai nuovi focolai). Per questo Provincia e Azienda sanitaria rinnovano ancora una volta la raccomandazione a prestare la massima attenzione: chi si é esposto a comportamenti a rischio (rientro dalle vacanze passate in località dove sono esplosi focolai, o frequentazione di luoghi dove si sono registrati assembramenti, e via dicendo), anche se ha un tampone negativo, per 14 giorni deve assolutamente evitare contatti stretti con i propri cari anziani o malati.

Prosegue nel frattempo un’intensa attività di screening che nella giornata di ieri ha portato ad analizzare 1.438 tamponi. Sul versante ricoveri, i pazienti Covid oggi sono 5, nessuno dei quali in rianimazione.

 

 

 

DIRETTO

http://opendatadpc.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html#/b0c68bce2cce478eaac82fe38d4138b1

Non meritano commento le offensive accuse da parte di Rovereto Futura che – ancora una volta capeggiata da nostalgici del 1968 e degli anni ’70 – ha lanciato un quanto mai triste comunicato stampa di accusa nei confronti della sezione Lega di Rovereto e nei confronti di tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione che era stata organizzata in occasione della visita di Matteo Salvini a Rovereto, visita – e qui ci teniamo bene a precisarlo – che ha avuto un successo oltre le più rosee previsioni con molta gente che in un giovedì pomeriggio di settembre è venuta ad ascoltare le idee della Lega e di Matteo Salvini, idee concrete e non le solite ricette buoniste che non hanno fatto altro che portare al campo profughi di Marco, ad una maggiore insicurezza in città, al precariato di molti giovani, alla chiusura di aziende ormai non più competitive a causa di infrastrutture vetuste e a piccoli commercianti che in questi anni hanno lasciato quello che era il salotto buono di Rovereto.

Eppure assistiamo a personalità di Futura che pur di attaccare giocano anche la carta del sessismo, come se la Lega fosse un partito sessista e senza alcun rispetto o valorizzazione delle donne. Peccato che si siano dimenticati che la capogruppo in Consiglio provinciale della Lega in Trentino è donna e che proviene proprio dalla nostra sezione. Siamo quindi ben felici di incontrare quelle ragazze e ragazzi e di farli incontrare dal nostro Consigliere provinciale che semmai in quell’occasione avrà modo di spiegare cosa sia veramente il femminismo, quello concreto, non quello a parole vuote che viene usato per mandare qualche giovane ragazza senza basi politiche in piazza a protestare.

Questo quanto dichiarato in una nota dalla sezione Lega di Rovereto.

Lunedì 7 settembre – eccezionalmente in prima serata -, su Canale 5 spazio alla serie-fenomeno dell’estate «Daydreamer». Dopo aver spopolato nel day-time dell’ammiraglia Mediaset, il titolo made in Turkey sbarca in prime-time con tre nuovi episodi in prima visione assoluta.

Emozioni, intrighi e passioni, sullo sfondo di una Istanbul moderna, dinamica e glamour, vedono protagonista l’esplosivo Can Yaman, chiamato a interpretare lo spirito ribelle Can Divit. Con lui l’affascinante Demet Özdemir, nelle vesti della timida e sognatrice Sanem Aydın.

I colpi di scena coinvolgono anche altri personaggi del cast: tra questi, Oznur Serceler, che impersona Leyla, sorella di Sanem, e Birand Tunca, fratello di Can, il serioso contabile dedito al proprio lavoro Emre.

Erkenci Kuş (titolo originale), in italiano Uccello del mattino, distribuito in 21 paesi, è una produzione Gold Film per Star TV. Alla regia Çağrı Bayrak.

«Daydreamer» sabato 12 settembre è in onda alle ore 14.10. Domenica 13 settembre è previsto alle ore 16.30.

Il programma degli incontri alla Festa nazionale dell’Unità di domani, lunedì 7 settembre, avrà inizio, alle ore 18.30, alla sala dibattiti, con l’incontro “Combattere le mafie in tempo di crisi”, con la responsabile della Direzione distrettuale antimafia di Milano Alessandra Dolci, la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, il responsabile Sicurezza della segreteria nazionale Pd Carmelo Miceli, il senatore Franco Mirabelli, componente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie.

A seguire, alle ore 20, si parlerà di “Covid 19: dalla gestione dell’emergenza alla rinascita dell’Italia”, con Luca Bottura, il responsabile Comunicazione della segreteria nazionale Pd Marco Furfaro, Selvaggia Lucarelli e la vicepresidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein.

Alle ore 21.30, sempre alla sala dibattiti, l’intervista al ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri.

Alla libreria, alle 20, uno dei due autori Luca Bianchi presenta il libro “Divario di cittadinanza. Un viaggio nella nuova questione meridionale”, con il segretario del Pd Abruzzo Michele Fina, la presidente dell’Associazione Imprenditrici e donne dirigenti di azienda Emilia-Romagna Katia Gruppioni e Sergio Rizzo.

Alle ore 21.30, Giovanni Maria Flick, in videoconferenza, presenta il suo libro dal titolo “La città per l’uomo ai tempi del Covid 19”, con il presidente del Consiglio Nazionale Architetti Giuseppe Cappochin, il capogruppo Pd in Commissione Ambiente Andrea Ferrazzi, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e la presidente di Assoimmobiliare Silvia Rovere.

Domani, lunedì 7 settembre, in prima serata su Retequattro, al centro del nuovo appuntamento con “Quarta Repubblica”, condotto da Nicola Porro, l’intervista, in diretta, al leader di Italia Viva, Matteo Renzi, sugli argomenti di più stretta attualità politica ed economica.

Vari i temi che verranno affrontati nel corso della puntata: dalla tenuta del Governo all’imminente riapertura delle scuole, dalle elezioni in sette Regioni al ritorno sulla scena politica dell’ex presidente della Bce Mario Draghi, passando per lo scontro tra il premier Giuseppe Conte e una parte del M5S sul rinnovo del mandato dei vertici dei servizi segreti. E ancora, gli interrogativi sollevati dalla pubblicazione dei verbali del Comitato Tecnico-Scientifico sulle misure da adottare per fermare l’epidemia del Covid-19.

Spazio anche a un reportage dai Balcani lungo la rotta dei migranti che puntano verso Trieste e a un focus sul dramma dei cassintegrati che perderanno il posto di lavoro appena finirà il blocco dei licenziamenti.

Non mancherà, inoltre, l’irriverente satira di Gene Gnocchi, che commenterà gli argomenti affrontati e il sentiment del mondo social.

Tra gli altri ospiti: il governatore della Regione Sicilia Nello Musumeci, l’ex presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, l’europarlamentare di Forza Italia Massimiliano Salini, l’infettivologo Matteo Bassetti, l’imprenditore Giovanni Cagnoli, Mario Giordano, Alessandro Sallusti, Paolo Guzzanti, Augusto Minzolini e Daniele Capezzone.

Formula 1, Monza: le Frecce Tricolori danno il via al Gran Premio d’Italia. Semaforo con fumi verdi bianchi e rossi, così le Frecce Tricolori dell’Aeronautica Militare hanno dato il via al Gran Premio d’Italia di Formula 1.

 

Per il sesto anno consecutivo la formazione di nove MB339PAN della Pattuglia Acrobatica Nazionale hanno steso subito dopo l’Inno di Mameli il Tricolore sull’autodromo nazionale di Monza in occasione della tappa italiana del campionato di Formula 1.

 

Uno sorvolo insolito, senza pubblico, dettato dal perdurare dell’emergenza sanitaria da COVID-19 ma che vuole rappresentare un messaggio di speranza e ripresa.

 

 

 

La classifica di “RTL 102.5 POWER HITS ESTATE 2020” dell’undicesima ed ultima settimana vede ancora invariato il primo posto con I BOOMDABASH & ALESSANDRA AMOROSO, primi per otto settimane su undici. A seguire ACHILLE LAURO, PURPLE DISCO MACHINE, MASTER KG E IRAMA.

La classifica è stata svelata, come ogni domenica, in diretta su RTL 102.5.

I BOOMDABASH & ALESSANDRA AMOROSO in collegamento in diretta con RTL 102.5 hanno così commentato il primo posto:”E’ incredibile, siamo primi anche questa settimana!
“Karaoke” è una canzone spontanea che esprime la nostra voglia di tornare ad abbracciarci e a vivere e siamo contenti che sia stata così tanto apprezzata”.

La classifica delle prime 50 canzoni suonate alla radio che premierà il tormentone dell’estate 2020 è realizzata da RTL 102.5, in collaborazione con EarOne. Come ogni anno la classifica è stata stilata ponderando il dato dell’airplay fornito da EarOne e il voto degli ascoltatori, che hanno potuto esprimere la propria preferenza tramite il sito rtl.it.

(Pagina 1 di 2)