Il Gruppo della Guardia di Finanza di La Spezia ha avviato, a livello provinciale, una specifica attività di analisi dell’articolato settore della ricettività turistica, che oggi conta le diverse forme previste dalla legislazione regionale (B&B, affittacamere, appartamenti ammobiliati ad uso turistico, locazioni brevi ecc).

Partendo dall’analisi di alcuni fra i numerosissimi siti Internet e piattaforme social finalizzate alla pubblicità, prenotazione e pagamento dei soggiorni, il team di finanzieri incaricato ha stilato una prima lista di centinaia di soggetti – tra affittacamere, b&b, case vacanze – ubicati nei comuni delle 5 Terre, La Spezia ed a Lerici – ritenuti fiscalmente a “rischio”. Sono stati poi incrociati dati e segnalazioni, senza trascurare le più precise recensioni dei clienti, perlopiù stranieri, che descrivevano camere con vista “da sogno” e servizi particolarmente accurati.

Sono 24 gli operatori turistici nei cui confronti il controllo è stato avviato e già concluso nei primi 6 mesi del 2019: oltre l’80% di questi aveva dichiarato agli Enti territoriali competenti di disporre di un numero di camere e/o posti letto inferiore a quelli effettivamente riscontrati all’atto delle ispezioni.

In termini di evasione fiscale, si tratta di oltre 1 milione di euro di ricavi non dichiarati per gli anni 2016 e 2017, cui corrisponde anche un debito di I.V.A. per oltre 140.000 €uro.

Tra i casi più eclatanti si annovera:

  • –  un b&b a Vernazza che aveva dichiarato 17 posti letto invece dei 26 accertati dai militari delle Fiamme Gialle, evitando così di annotare ricavi per quasi 180.000 €uro;
  • –  un affittacamere ubicato nel centro di La Spezia che, oltre a non aver dichiarato ricavi per oltre 100.000 €, aveva anche “dimenticato” di versare la tassa di soggiorno, puntualmente riscossa dai propri clienti: il titolare è stato perciò anche segnalato alla Procura della Repubblica di La Spezia per il reato di peculato;
  • –  un contribuente di Framura che fraudolentemente faceva figurare il proprio b&b come un’ “associazione culturale”, occultando cosi al Fisco la totalità dei ricavi conseguiti, pari a circa 100.000 €.

11 attività hanno anche omesso il pagamento del “Canone Speciale Rai” dovuto per la presenza di impianti televisivi nelle camere date in locazione.

L’operazione prosegue con I’ulteriore mappatura e controllo dei soggetti che possono rivelare indizi di inadempienza agli obblighi fiscali, anche al fine di favorire la spontanea emersione di coloro che ancora si presentano come evasori “totali” o “paratotali”.

 

La competizione iridata che il Friuli Venezia Giulia si appresterà a vivere tra meno di dieci giorni non poteva restare confinata a sè stessa: oltre i quotidiani appuntamenti con le task, sono stati ufficialmente svelati anche tutti gli eventi che di fatto porteranno Tolmezzo ad essere per un paio di settimane al centro dell’attenzione sia sportiva che per quanto riguarda l’intrattenimento.

Ce ne saranno per tutti i gusti: dallo sport alla musica al cinema, con una serata dedicata alla lettura teatrale. Insomma, il capoluogo carnico si appresta ad ospitare i Campionati del Mondo dimostrandosi una città viva e ricca di opportunità turistiche tutte da cogliere.

Ogni martedì e giovedì durante la manifestazione, dalle 09.30 alle 12.30 l’associazione Lis Aganis Ecomuseo delle Dolomiti Friulane riproporrà dopo i successi dei Pre Mondiali e dello Spring Meeting i laboratori per bambini, adulti e famiglie; tutti i giorni invece, funzioneranno ricchi chioschi enogastronomici presso il Villaggio di Piazza XX Settembre, che sarà vero e proprio fulcro di tutti gli eventi.

Si partirà domenica 14 luglio (dopo la Cerimonia di Apertura Ufficiale del giorno precedente) con la 5^ edizione “Trail ValMeduna” a Meduno (PN) ed in serata invece, a Tolmezzo spazio alla presentazione del libro “Il volo Umano – tre storie”, per poi gustarsi le fresche serate estive con cinema all’aperto, concerti (martedì 16 luglio tra gli altri, il tributo ad Elton John) e svariati appuntamenti sportivi (targati Carnia Bike). Mercoledì 17 luglio si inizierà con la “Carnia Classic Night Run”, proseguendo ininterrottamente nei giorni successivi sino al culmine di domenica 21 luglio, quando alle 07.30 puntuali, gli amanti delle due ruote potranno sfidare il “Kaiser”, l’innominabile, in parole più semplici il Monte Zoncolan, che sarà la “punta di diamante” della “Carnia Classic Fuji Zoncolan 2019”.

Sabato 20 luglio a smorzare la tensione agonistica ci penseranno Catine, Trigeminus e Claudio Moretti, mentre lunedì 22 luglio è in programma la cena ufficiale riservata a tutti i piloti del Campionato del Mondo di Deltaplano, allietata dalla band “Quella sporca mezza dozzina”.
Si proseguirà anche durante la seconda settimana di gara, arrivando sino a sabato 27 quando, alle ore 10.00, calerà ufficialmente il sipario sulla XXII edizione dei Campionati del Mondo con la Cerimonia di Chiusura.

Il Friuli Venezia Giulia il giorno successivo probabilmente si risveglierà un po’ triste, ma consapevole di aver dimostrato al mondo intero, ancora una volta se ce ne fosse bisogno, la bellezza del territorio e l’ospitalità che riesce ad offrire. In altre parole, uno dei suoi volti migliori.

Il PDF con il riassunto di tutti gli eventi è allegato al presente comunicato e sarà pubblicato anche sul sito ufficiale della manifestazione www.italy2019.com, mentre sulla pagina Facebook @hangglidingworldchamp2019 ogni giorno vi ricorderemo gli eventi in programma.

(Pagina 5 di 5)