VOUCHER: CGIL TRENTINO, IL GOVERNO RIPRISTINA LA RESPONSABILITA’ SOLIDALE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Cgil del Trentino) – Il governo approva il decreto che abolisce i buoni lavoro e ripristina la responsabilità solidale negli appalti. Ianeselli: “Continua il nostro impegno quotidiano per migliorare le condizioni di lavoro di tutti”

Il governo Gentiloni ha dato il via libera poche ore fa al decreto legge che cancella i voucher e ripristina la responsabilità solidale negli appalti. “Sono state ascoltate le richieste delle migliaia di persone che in tutta Italia hanno sostenuto la nostra mobilitazione – afferma il segretario della Cgil del Trentino -. Se non ci fosse stata la pressione della nostra organizzazione, questo dibattito sul precariato e sulle condizioni di vita di moltissime lavoratrici e lavoratori, soprattutto deboli, non si sarebbe mai imposto.

Siamo consapevoli della necessità di regolare il lavoro occasionale, ma ciò deve avvenire in un quadro di tutele adeguate per chi lavora. In questi mesi in Trentino abbiamo dimostrato di essere un’organizzazione unita, serena e consapevole. Ringrazio di cuore tutti i lavoratori, i delegati, i funzionarie i segretari che ci hanno dato una mano”.

Ianeselli ricorda comunque che la partita non è chiusa. La Carta dei diritti del lavoro ha cominciato il suo iter parlamentare, l’auspicio è che si arrivi all’approvazione entro la legislatura per estendere tutele e diritti a tutti i lavoratori, anche agli autonomi.

“In questi mesi in Trentino non è mai venuto meno il nostro impegno quotidiano nei posti di lavoro e sui tavoli di confronto con le istituzioni. E’ da qui che ripartiamo anche da domani per migliorare le condizioni di lavoro attraverso la contrattazione, le politiche del lavoro, il welfare territoriale”, conclude il segretario della Cgil del Trentino.

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

20170317_referendum