“I Sapori e i profumi del Cuore” è il titolo del concorso nazionale proposto da Upipa (Unione Provinciale Istituzioni per l’Assistenza) agli anziani residenti in RSA per l’anno 2018.
Il concorso, alla sua quattordicesima edizione, ha riscosso l’adesione di 20 enti gestori, Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona, provenienti sia dalla Provincia di Trento che dal resto d’Italia per un totale di 573 residenti coinvolti.

La partecipazione al concorso e la raccolta e predisposizione dei materiali raccolti è stata coordinata dai servizi di animazione ed educativi degli enti che si sono avvalsi della collaborazione di familiari, volontari, studenti tirocinanti, esperti del territorio e spesso hanno coinvolto i bambini della scuola d’infanzia e primaria.
Obiettivo del concorso è stimolare la reminiscenza e la rievocazione di sensazioni piacevoli collegate ai profumi e ai gusti dei cibi e delle sostanze per far riemergere i contesti in cui si è fatta esperienza di quei profumi e quei gusti; elemento centrale del concorso è la memoria e la narrazione dei ricordi legati ai cibi in termini di profumi e gusti e non la pura raccolta di ricette di una volta.

Il tema è stato sviluppato proponendo stimoli evocativi come laboratori di lettura, di cucina e interviste che hanno permesso di condividere ricordi e memorie del passato attraverso la rievocazione di aneddoti, ricette avvenimenti e la loro rappresentazione in molteplici forme espressive.

Tutti gli anziani ci hanno ricordato la condizione di diffusa povertà e la mancanza di tutto che rendeva quel po’ che c’era speciale ed anche una fetta di polenta poteva essere un momento di festa. Molti hanno collegato momenti specifici dell’anno (feste religiose, feste private, raccolto, festa al maiale) a forti emozioni ed a profumi che tutt’ora albergano nei loro animi.

L’iniziativa in oggetto, di elevato valore culturale e sociale, è svolta senza scopo di lucro ed è finalizzata da una parte allo sviluppo ed al miglioramento della qualità dei servizi residenziali agli anziani, dall’altra alla valorizzazione dell’immagine degli anziani residenti in strutture protette e alla diffusione e tutela della loro memoria dal punto di vista culturale ed etnografico. Le numerose testimonianze che raccontano pezzi di storia della nostra vita passata sono state rielaborate e presentate ad una giuria composta dalla Dott.ssa Antonella Mott (vicedirettore del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina), Maria Antonia Pedrotti (Presidente della APSP di Povo) e Rinaldo Dalsasso (Chef) che ha apprezzato tutti i materiali raccolti e saranno valorizzati a scopo etnografico dal Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina.

Il giorno 27 marzo 2019 presso la sala del Polo delle Scienze umane e sociali Fondazione Bruno Kessler – Via S. Croce 77 – Trento ad ore 14,30 si terrà la premiazione dei lavori presentati, cui interverranno un centinaio di anziani in rappresentanza delle diverse strutture partecipanti. Successivamente lo staff di Upipa si recherà nelle varie Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona per consegnare, ad ogni partecipante, un attestato di merito ed un omaggio per la partecipazione. Il valore di quest’iniziativa è sempre maggiore, ogni anno l’attivazione attorno al tema proposto produce ricordi preziosi e testimonianze che oltre ad interessare le generazioni più giovani rappresentano un monito che ci permette di riflettere su quanto è stato vissuto ma anche su fenomeni che apparentemente sembrano conclusi ma che si rinnovano per altri popoli e che interrogano le nostre comunità.