TRENTINO TRASPORTI: UIL, È NECESSARIO RIQUALIFICARE IL PERSONALE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Uil Trentino) – All’interno di Trentino trasporti esercizio il personale viaggiante gode, a livello d’inquadramento, di un avanzamento progressivo (in pratica un autista viene assunto con il parametro 140 per arrivare al 183 dopo 21 anni effettivi di guida). Così non è per il “personale impianti fissi” (impiegati e operai) il quale viene invece assunto con una determinata qualifica professionale che viene poi aumentata a seconda della mansione ricoperta. In passato, a questo riguardo, si raccoglievano le indicazioni dei lavoratori e, se rientravano nei requisiti di avanzamento e promozione, a fronte di un confronto sindacale s’invitava l’azienda ad adeguare tale figura professionale.

Dal 2012, però, la giunta provinciale ha emanato la delibera n° 223 in cui si dice che, visto il periodo di crisi e contenimento della spesa, la prevista contrattazione per l’avanzamento di livello non sarebbe più stata possibile. Pur non condividendo, ma capendo la difficile contingenza economica, si accettò, allora, il provvedimento come un inevitabile tamponamento delle spese, ma oggi riteniamo ingiusto e scorretto che si sia protratta tale delibera per cosi tanti anni. È necessario riconoscere a chi svolge una mansione superiore la giusta remunerazione e non è più possibile avere all’interno dell’azienda lavoratori che vedono svilito in questo modo il proprio impegno e le proprie competenze.

Pertanto chiediamo che vengano subito sbloccati gli avanzamenti di qualifica e che si ristabilisca l’equità economica ignorata oramai da troppi anni. Non siamo disposti a veder svendere il lavoro e se non ci sarà un opportuno provvedimento al riguardo ci vedremo costretti a intraprendere iniziative importanti, anche vertenziali, non escludendo un duro scontro finale. Certi, però, che una buona risoluzione del caso sia ampiamente possibile, rimaniamo in fiduciosa attesa di eventuali sviluppi.

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

Riqualificazione Personale Trentino Trasporti COM 200317

 

 

 

 

 

Foto: archivio Pat