SIPARIO D’ORO 2017: COMUNITA’ VALLAGARINA, 42 SPETTACOLI TEATRALI E 3 MUSICAL

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Comunità Vallagarina) – Tre musical, sedici spettacoli di teatro contemporaneo italiano, europeo, americano, altri ventisei di teatro popolare trentino e veneto. Cartellone particolarmente interessante questo del Sipario d’Oro 2017, il Festival nazionale di teatro amatoriale promosso dalla Comunità della Vallagarina e organizzato dalla Compagnia di Lizzana con la collaborazione della Provincia autonoma di Trento, della Regione autonoma Trentino-Alto Adige, dei Comuni di Rovereto, Ala, Avio, Mori, Pomarolo, Trambileno, Vallarsa, Villa Lagarina, Volano, della Co.F.As., della Distilleria Marzadro, della Cassa Rurale di Lizzana e della Cavit. Dal 4 febbraio al 31 marzo quarantacinque serate di spettacolo in tredici teatri della Vallagarina, dallo Zandonai a quello più in alto e più piccolo di Castellano, valorizzando la prosa anche nelle comunità più decentrate e mettendo in campo, anzi in palcoscenico, una “rete” culturale, artistica, sociale che per quanto riguarda il teatro amatoriale è unica in Italia.

Anche quest’anno l’anima del Festival è costituita dai due Concorsi, nazionale e regionale, che si terranno allo Zandonai e a Lizzana. Nel primo si potranno ammirare quattro spettacoli scelti tra gli oltre cento proposti da tutt’Italia: il brillante “Camere da letto” dell’inglese Alan Ayckbourn allestito dall’Estravagario Teatro di Verona, il musical “Frankestein” ispirato al celebre film di Mel Brooks e Gene Wilder e messo in scena dal DreaMusical di Brescia, il divertente e profondo “A come Adolphe” messo in scena da I Pinguini di Firenze e tratto dalla pièce “Le prénom” che ha ispirato due recenti film di successo, il francese “Cena tra amici” e l’italiano “Il nome del figlio”, l’intenso “La gabbia” di Stefano Massini nell’interpretazione dei Cattivi di Cuore di Imperia. A questo si aggiungono, sempre allo Zandonai ma fuori concorso, la celebre commedia musicale di Garinei e Giovannini “Un mandarino per Teo” rivisitata dal Teatro dell’Inutile di Padova e, in occasione della serata delle premiazioni, un primo studio del nuovo musical della Compagnia di Lizzana ispirata al film “SIster Act 2”. Cinque gli spettacoli del Concorso regionale: l’esilarante commedia “Mamme roventi” di David W. Christner proposta dal Gad Città di Trento, “Quando la moglie è in vacanza” dal cui testo teatrale è stato tratto l’indimenticabile film di Billy Wilder con Marilyn Monroe e qui nell’interpretazione delle Luci della Ribalta di Bolzano, il nuovo lavoro dialettale di Antonia Dalpiaz e del Gruppo Gianni Corradini di Villazzano “Te’neramente ensema”, lo storico “Tribunali giudicariesi” di Giovanni Battista Sicheri messo in scena da un pool di filo trentine, il giallo comico “Trappola per troppi” della Compagnia Lucio Deflorian di Tesero.

Gli spettacoli a concorso saranno valutati sia dalla Giuria tecnica presieduta dal docente del Dams Giuseppe Liotta, sia dalla Giuria dei giovani composta dagli studenti delle scuole superiori di Rovereto, sia dal pubblico attraverso le cartoline/voto distribuite in ogni serata.
Trentaquattro infine gli spettacoli del Circuito che si articolerà nei teatri di Ala, Serravalle, Avio, Sabbionara, Mori, Pomarolo, Trambileno, Vallarsa, Castellano, Pedersano e Volano. Anche quest’anno grande attenzione è riservata alla formazione teatrale dei giovani, in particolare con il Concorso Racconta il Teatro, grazie al quale gli studenti delle scuole superiori della Vallagarina possono partecipare gratuitamente a tutti gli spettacoli del Sipario d’Oro per redigere reportage fotografici, elaborati video o testi critici e vincere premi da 100 a 300 euro: basta iscriversi a partire dal 4 febbraio in tutte le casse dei teatri, presso la segreteria del Festival in Corso Bettini 64 a Rovereto o tramite email all’indirizzo teatro@compagniadilizzana.it. Interessante anche la formula dei Negozi d’Oro: chi acquista infatti in tutti i negozi del Consorzio Rovereto In Centro durante il periodo della manifestazione può ricevere la Sipario d’Oro Card che dà diritto a una riduzione sul costo dei biglietti in tutti i teatri del Circuito del Festival. E infine la collaborazione con il Mart: gli abbonati del Festival e i possessori della Sipario d’Oro Card hanno diritto all’ingresso ridotto alle mostre del museo. Importante pure la gratuità dei parcheggi per gli abbonati allo Zandonai e a Lizzana, attivabile presentando il biglietto di entrata alla cassa dei due teatri.

 

 

In allegato il comunicato stampa:

comunicato Sipario d’Oro 2017

 

Foto da comunicato stampa: