SUONI DOLOMITI: GRANDI CONCERTI CON BRUNELLO E LA KREMERATA BALTICA DAL 17/7

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Trentino Marketing) – I Suoni delle Dolomiti dal 17 al 23 luglio in Val Rendena.

Quasi un festival nel festival la Campiglio Special Week riunisce nel nome della musica e di grandi ospiti di caratura internazionale il profondo legame tra una valle e le proprie cime. Sette giorni fra musica, trekking e un’Alba sulle Dolomiti di Brenta.

È come un vento la musica – la tanta musica – che invaderà dal 17 al 23 luglio la Val Rendena con la Campiglio Special Week. Vento che scorre tra le cime, la mezza montagna e il fondovalle.

Così questo festival nel festival, con le sue note, non interessa solo le vette e i sentieri, ma anche luoghi storici e antiche chiese splendidamente affrescate, il tutto grazie a straordinari interpreti come il violoncellista Mario Brunello, da sempre presente a I Suoni delle Dolomiti e musicista conosciuto e apprezzato a livello internazionale, e la Kremerata Baltica.

Nata nel 1997 per mano di Gidon Kremer questa orchestra raccoglie i migliori talenti musicali dei Paesi baltici che accanto a bravura e talento mettono in campo anche un modo di intendere la musica tutto loro, ossia come ambito in cui sperimentare, innovare, mettersi in gioco, dialogare con il mondo e il presente in tutte le sue espressioni.

Un’esperienza artistica fuori dal comune che ha conquistato consensi internazionali ed è stata invitata nelle più importanti sale da concerto del mondo per proporre un repertorio in grado di valorizzare, tra l’altro, anche il lavoro dei grandi compositori dell’area baltica.

Ad aprire questo viaggio senza confini è il grande vibrafonista Andrei Pushkarev, il 17 luglio, con un concerto al Lago Nero nel gruppo della Presanella sopra Carisolo (ore 13, dal Rifugio Cornisello a piedi lungo il sentiero 238 in 40 minuti, dislivello 150 metri, difficoltà e in caso di maltempo alle ore 17.30 all’Auditorium Comunale di Carisolo).

Figlio d’arte si è cimentato col pianoforte fin da bambino scegliendo però il vibrafono come strumento prediletto dal quale riesce a ricavare l’impossibile in un nuovo modo di fare musica, di sperimentare e giocare muovendosi tra generi e autori diversi: classica, jazz, rock e world music. Al Lago Nero propone il suo lavoro My favourite things.

Dalle alte quote al fondovalle, il 18 luglio (ore 17.30, Ingresso libero fino ad esaurimento dei 150 posti disponibili) il quartetto d’archi Quattro Baltica racconta la natura in musica nel prestigioso Salone Hofer di Madonna di Campiglio, cimentandosi dapprima con le opere di Franz Joseph Haydn Lerchen (L’allodola) e Der Vogel (L’uccello) e quindi con alcuni lavori dello statunitense Philip Glass e del lettone Peteris Vasks.

Non manca nemmeno il trekking, dal 18 al 20 luglio, lungo i sentieri e i rifugi del Brenta con Mario Brunello e Peter Sokolovksis – violoncellista anche lui – con un percorso musicale dedicato a Jacques Offenbach, Luigi Boccherini, Kneifel.

E se la tre giorni di ascensioni e note è riservata a chi si è iscritto all’evento, è invece aperto a tutti il concerto finale del 20 luglio al rifugio Maria e Alberto Brentei (ore 13. Da Vallesinella – raggiungibile in auto negli orari consentiti o con il bus navetta del Parco Naturale Adamello Brenta – si prosegue a piedi lungo il sentiero n. 317 e 318. Ore 2.30 di cammino, dislivello 700 metri, difficoltà e In caso di maltempo alle ore 21 al PalaCampiglio di Madonna di Campiglio).

Là sotto alcune delle cime più belle della catena dolomitica i due violoncelli, raggiunti da valle dalla Kremerata Baltica si cimentano in dialoghi tra uno, due e più strumenti solisti con il gruppo degli strepitosi archi della Kremerata Baltica.

La musica Ba-rock di Antonio Vivaldi e note di Giovanni Sollima, Michael Nyman e Nino Rota. In attesa del concerto in quota del 20 luglio, non mancano certo le proposte a valle con una pirotecnica esibizione tutta giocata tra tradizione, innovazione e contaminazione, ispirazione.

È la proposta del Kb Good Vibequartet (Palazzo Lodron Bertelli a Caderzone Terme, 19 luglio alle ore 17 e 21. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei 100 posti per ogni concerto – tel. 0465 501007) che parte dalle note di Mozart e Piazzolla per creare un’esplosiva miscela fatta di allegria, passione, energia e nostalgia.

In un territorio punteggiato di chiese splendidamente affrescate non poteva mancare un omaggio al rapporto tra musica e ambienti sacri.

La chiesa di San Vigilio a Spiazzo Rendena, ospita Mario Brunello e la Kremerata Baltica (21 luglio, ore 21. Ingresso libero fino ad esaurimento dei 180 posti disponibili) e il loro viaggio sonoro in quello che è un vero e proprio rito in musica come The Protecting Veil di John Tavener.

Una composizione di grandissimo fascino che trasporta il pubblico nella tradizione e iconografia della chiesa orientale.

Si ritorna alla musica in mezzo alla natura il 22 luglio ad ore 13 con il concerto a Malga Brenta Bassa (da Vallesinella – raggiungibile in auto negli orari consentiti o con il bus navetta del Parco Naturale Adamello Brenta – si prosegue a piedi passando dalle Cascate di mezzo: 40 minuti di cammino, dislivello in discesa 250 metri, difficoltà E.

Da Sant’Antonio di Mavignola in macchina fino al piazzale delle Bore e poi a piedi seguendo il segnavia 323 in 40 minuti di cammino, difficoltà E.

In caso di maltempo alle ore 17.30 al PalaCampiglio di Madonna di Campiglio), dove Mario Brunello e la Kremerata Baltica si cimentano con i Divertimenti di un Mozart sedicenne, destinati anche ad esecuzioni informali all’aria aperta e con le atmosfere musicali del tardo romanticismo e il folclore russo di Čajkovskij e le sue celeberrime composizioni Serenata, Notturno e andante cantabile per violoncello.

La settimana si conclude il 23 luglio con l’Alba delle Dolomiti a Prà Castron di Flavona (Madonna di Campiglio). Per l’occasione la cabinovia Grostè sarà in funzione dalle ore 3.30, con apertura delle casse dalle ore 3.

In occasione degli eventi a cielo aperto del 17, 20, 22 e 23 luglio è possibile partecipare alle escursioni in compagnia delle Guide Alpine del Trentino. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili. La partecipazione è:

 

– gratuita per i possessori della Dolomeet Card e della Trentino Guest Card – tel. 0465 447501

– a pagamento su prenotazione con le Guide Alpine Madonna di Campiglio – tel. 0465 442634

 

Per maggiori informazioni relative a ogni concerto è possibile consultare la pagina www.isuonidelledolomiti.it oppure telefonare allo 0465 447501, www.campigliodolomiti.itI Suoni delle Dolomiti dal 17 al 23 luglio in Val Rendena

 

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa

i-suoni_campiglio-week_1

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa