SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALE: PROVINCIA DI BOLZANO, 2.3 MILIONI PER IL 2017

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Provincia autonoma Bolzano) – Ammonta a 3,8 milioni di euro la dotazione finanziaria del programma 2017 della Provincia di Bolzano per quanto riguarda la cooperazione allo sviluppo. Oggi (21 marzo) è arrivata l’approvazione definitiva da parte della Giunta provinciale a contenuti e stanziamento di risorse per il programma: confermate le cifre dell’anno precedente, quando però era stato registrato un raddoppio dei finanziamenti rispetto al 2015. Circa 1,5 milioni del budget attuale risultano “bloccati” per il proseguimento di progetti già avviati nel 2016, quindi la somma a disposizione dei nuovi progetti e programmi ammonta a 2,3 milioni di euro.

Attualmente sono al vaglio dell’Ufficio Affari di gabinetto i 64 progetti di cooperazione presentati entro la scadenza del 31 gennaio da parte di 44 organizzazioni con sede legale od operativa in Provincia di Bolzano, mentre prosegue la realizzazione dei programmi di partnerariato territoriale della Provincia in Burkina Faso, Uganda, Tanzania, Nepal e a favore della popolazione tibetana in esilio.

“I progetti vengono coordinati o da associazioni con sede in Alto Adige oppure direttamente dalla Provincia – ha commentato il presidente Arno Kompatscher – l’obiettivo è quello di creare le condizioni affinchè le popolazioni coinvolte possano beneficiare nel lungo periodo di nuove possibilità di sviluppo e sostentamento”. Tra le novità del programma 2017 vi è l’adeguamento alle linee guida condivise del nuovo “Consenso europeo sullo sviluppo”, e la necessità di intervenire con urgenza nei territori interessati da conflitti bellici in Siria, Iraq, Sud Sudan e Repubblica Centroafricana.

“L’Alto Adige – ha sottolineato Kompatscher – ha rafforzato la propria presenza in queste zone grazie ad un bando straordinario del 2016; si tratta non solo di fornire aiuti necessari alla sopravvivenza di popolazioni martoriate dalla guerra, ma anche di offrire prospettive di crescita futura in zone della terra che sono strettamente collegate ai movimenti migratori che interessano da vicino anche i paesi europei”.

Sempre in quest’ottica s’inquadrano anche i progetti e i programmi portati avanti dalla cooperazione allo sviluppo della Provincia di Bolzano in paesi considerati strategici come Burkina Faso, Uganda, Tanzania, Nepal, Afghanistan e Libano, e alla luce dei buoni risultati maturati si punta sempre di più sulle collaborazioni territoriali di lungo periodo. “In questo modo – ha concluso Kompatscher – si rafforza la responsabilità dei partner locali, offrendo un contributo concreto alla democrazia e alla crescita della società civile”.

L’Ufficio affari di gabinetto collabora inoltre con Euregio, Unione Europea e l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, e organizza sul territorio altoatesino iniziative e manifestazioni per sensibilizzare non solo gli attori locali, ma anche la popolazione, rispetto alle tematiche considerate di maggiore interesse per uno sviluppo equo e sostenibile a livello globale.

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa