PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Il Trentino news - settimanale tv - (puntata n° 10)

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Sarà un avvio di stagione con il “botto” per la Skiarea Dolomiti Paganella, che domani – sabato 1 dicembre – aprirà le porte agli appassionati dello sci alpino, per poi ospitare una due giorni di Coppa Europa femminile, in programma giovedì 13 e venerdì 14 dicembre.

Le nevicate dei giorni scorsi hanno imbiancato le piste della Paganella, che possono contare anche sull’ottima base garantita dalla neve programmata prodotta nell’ultimo periodo. Nel weekend, quindi, verranno aperti i tornelli e gli impianti di risalita rimarranno attivi anche durante la settimana, con gli amanti dello sci che potranno approfittare di uno skipass a prezzo promozionale (maggiori info sul sito www.paganella.net).

La stagione invernale della Skiarea Dolomiti Paganella vivrà poi un importante momento a metà mese. Il 13 e 14 dicembre Andalo ospiterà per la sesta volta in sei anni un doppio appuntamento di Coppa Europa femminile di sci alpino, organizzato dallo Ski Team Paganella e dal Consorzio Paganella Ski.

Il programma prevede la disputa di due gare di slalom gigante, che andranno in scena sullo spettacolare e tecnico pendio della pista Olimpionica 2, quello scelto anche in questa stagione dagli atleti del Norway Ski Team – la nazionale norvegese di sci alpino – per preparare i grandi appuntamenti europei di Coppa del Mondo.

Durante l’inverno 2018/2019, dunque, Kristoffersen, Jansrud, Svindal e compagni si alleneranno ancora sulle piste della Paganella, che nel recente passato fu pure training center della nazionale americana di sci alpino – ai tempi di Bode Miller – e fece da trampolino di lancio all’asso dello sci in rosa Mikaela Shiffrin. La campionessa statunitense, al tempo giovanissima, scelse la Skiarea Dolomiti Paganella per preparare le gare del Trofeo Topolino, da dove spiccò poi il volo verso il grande palcoscenico del Circo Bianco.

La Shiffrin tornò ad Andalo poco dopo, nel 2012: appena diciassettenne, fu settima nella gara di Coppa Europa disputata in quell’occasione. Il pendio della pista Olimpionica 2 è uno dei più esigenti e spettacolari del Circo Bianco e non è pertanto un caso che nelle gare del circuito continentale ospitate negli ultimi anni si siano messe in evidenza atlete poi capaci di recitare un ruolo da protagoniste in Coppa del Mondo.

Parliamo, ad esempio, della norvegese Nina Loeseth e dell’austriaca Eva-Maria Brem, a cui si aggiungono la già citata Shiffrin, l’azzurra Marta Bassino (quinta nel 2013, ora tra le massime interpreti del gigante a livello mondiale) e la slovena classe 1998 Meta Hrovat, che in Paganella siglò una splendida doppietta nella scorsa stagione. Il mese successivo, la Hrovat andò a cogliere il primo podio della carriera in Coppa del Mondo, terza nel gigante di Lanzerheide, poi medaglia d’oro in slalom ai Mondiali junior di Davos.

Il 13 e 14 dicembre prossimi, la Skiarea Dolomiti Paganella attende le campionesse del domani, alle quali – come spesso accaduto nelle precedenti edizioni – potrebbero aggiungersi alcune atlete già affermate in Coppa del Mondo.