PAT - LA RICERCA IN TRENTINO

- ARTE SELLA -

Nel video gli interventi di:
MAURIZIO FUGATTI (presidente Provincia autonoma di Trento)
ACHILLE SPINELLI (assessore  Sviluppo economico, ricerca e lavoro)
FRANCESCO PROFUMO (presidente Fbk)
ANDREA SEGRÉ (presidente Fem)
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – Con una sfilata per le vie di Andalo degli atleti provenienti da tutta Italia e con l’alzabandiera e l’accensione del tripode nella zona degli impianti sportivi e della piscina, è stato inaugurato ieri pomeriggio il 33esimo Campionato italiano di sci alpino e nordico, dei Vigili del Fuoco, che si tiene in Paganella fino al 21 gennaio prossimo. All’inaugurazione, con sullo sfondo il gruppo del Brenta da una parte e con la Paganella dall’altra, hanno partecipato numerose autorità, con molti amministratori locali, compreso il sindaco di Andalo Alberto Perli, oltre ai rappresentanti degli enti e delle realtà turistiche coinvolte. Ad Andalo è salito anche l’assessore provinciale alla Protezione civile Tiziano Mellarini che, nel suo intervento di saluto, ha rivolto un pensiero a chi sta operando con grande generosità e competenza in soccorso delle popolazioni del centro Italia. “Saranno – ha detto Mellarini – giornate intense, quelle del campionato; giornate di sport, amicizia, scambio di esperienze, condivisione di valori. L’altopiano della Paganella vi accoglie con il sorriso semplice e sincero della gente di montagna. Ma oggi pensiamo anche alle popolazioni così duramente colpite dal sisma e dagli eventi atmosferici e a tutti i Vigili del fuoco e gli operatori della Protezione civile che stanno portando loro soccorso e conforto con capacità e generosità”.

Un messaggio di vicinanza ai Vigili del Fuoco che stanno operando in condizioni proibitive in centro Italia è arrivato anche dal presidente del comitato organizzatore del campionato, l’Ispettore distrettuale Matteo Cattani. L’impegno nelle zone che stanno subendo la durezza delle condizioni meteorologiche ha portato a ritirarsi dalla competizione i cinque Vigili del Fuoco del Comando de l’Aquila che erano iscritti al campionato e che sono rientrati in sede per intervenire. I numeri della manifestazione sono comunque notevoli con oltre mille iscritti a cui si aggiungono gli accompagnatori. L’evento si conferma quindi un’occasione importante per far conoscere le qualità del nostro sistema ricettivo e le proposte del territorio. A questo contribuisce un calendario ricco di eventi complementari. Da oggi si entra nel vivo delle gare per l’assegnazione delle medaglie in slalom, in fondo, in sci alpinismo e snow board. Una bella occasione di sport e aggregazione,quindi, con il cuore e il pensiero di tutti rivolti alle popolazioni colpite dal terremoto e dal pesante maltempo di questi giorni e ai colleghi Vigili del Fuoco accorsi per aiutare e soccorrere. La solidarietà inoltre non si ferma nemmeno in questi giorni. In paese, presso le strutture dove si possono degustare i prodotti del territorio, in piazzale Paganella, si potranno trovare anche alcune cassette per raccogliere le offerte per le popolazioni colpite dal sisma e da un maltempo che in Italia centrale sta facendo vittime e danni. L’ammainabandiera, la chiusura della manifestazione e il passaggio di testimone per la prossima edizione si terranno alle 15.00 di sabato 21 gennaio, in piazza Dolomiti ad Andalo.

 

Foto da comunicato stampa: