DIREZIONE SCHüTZEN: DALPRA’, E’ REGOLARE (ALLEGATO TESTO CONSULENTE)

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Paolo Dalprà) – La Federazione Schützen del Welschtirol porta a conoscenza che le elezioni svolte sabato 4 marzo presso il teatro san Marco di Trento sono state regolari ed hanno portato alla elezione della nuova Bundesleitung (direzione) formata da:

Comandante : Paolo Dalprà
Vice comandante : Vasco Bortolameotti
Segretario : Mattia Bonapace
Cassiere : Ivan Benuzzi

 

*
In merito ai dubbi sollevati da alcune Compagnie ed in particolare dal signor Marco Grossmann ecco la risposta del nostro consulente:

“Con riferimento ad Assemblea elettiva di data 4 marzo 2017, ed in relazione al computo delle votazioni prodotte, si evidenzia, come la vigente dottrina civilistica di prevalenza, espressa da parere di consulente, andrebbe ad avvalorare la legittimità della elezione del Comandante, sulla base di una doppia considerazione. In primo luogo, le c.d. “schede nulle”, non dovrebbero essere conteggiate ai fini della votazione, per effetto della loro stessa nullità. Al contrario, le “schede bianche”, in ipotesi di ottenimento di schede con voto a favore, andrebbero a sommarsi a queste ultime, aumentando così il computo finale dei medesimi voti a favore. In seconda ipotesi, e limitandosi ad applicare la mera norma statutaria vigente (per la quale si richiede che ogni candidato ottenga il voto favorevole della maggioranza dei voti dei soggetti presenti aventi diritto), si evidenzia come un la nullità attribuita ad un numero specifico di schede sarebbe da riferirsi alla sola parte portatrice della stessa nullità, nel caso di specie alla elezione dei revisori dei conti; di contro, sarebbe da considerarsi legittima la parte relativa alla elezione del Comandante, essendo stata quest’ultima operazione compiuta nella correttezza statutaria. Sulla base di quanto affermato, ed anche disapplicando la dottrina prevalente in materia di schede “nulle” e “bianche”, i voti ottenuti dal Comandante andrebbero a superare il limite minimo della succitata maggioranza degli aventi diritto, rendendo così legittima e valida l’elezione medesima”.

 

*
Sarà compito del nuovo comandante dare un segno forte alle Compagnie per creare un clima di distensione all’interno di tutto il movimento.

 

 

 

Foto tratta da sito info@wtsb.org