SCHüTZEN: DALPRA’, MI DIMETTO PER RICOMPATTARE E RILANCIARE LA NOSTRA AZIONE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Schützenkompanie Trient) – Alla convalida delle votazioni avevo preannunciato un atto fortemente democratico ed oggi, dopo aver espletato alcune pratiche burocratiche, sono ad annunciare quanto segue.

Sabato 4 marzo si sono svolte le elezioni della Federazione provinciale Schützen del Welschtirol che pur con qualche polemica hanno portato alla mia riconferma come comandante provinciale. Pur rimanendo soddisfatto dal risultato acquisito, successive riflessioni condivise all’unanimità dal mio gruppo di lavoro, mi hanno indotto a ritenere che la prosecuzione della carica di Comandante, in capo alla Federazione, rischierebbe di produrre inutili conflitti e malintesi. Occorre ora, a mio modesto parere, riportare la dovuta tranquillità all’interno della Federazione, già al centro di attenzioni mediatiche per molteplici ragioni. In tal senso, ho assunto la decisione di presentare per iscritto, nel rispetto delle modalità e dei termini statutari, le mie dimissioni le quali troveranno effetto ad avvenuto adempimento di alcune formalità burocratiche.

Faccio dunque un passo indietro nella speranza che questo mio gesto possa ristabilire quel clima di serenità di cui tutti abbiamo bisogno: le sfide che ci attendono sono molteplici e non potremo superarle senza ritrovare quell’unità di intenti che fino ad oggi ci ha permesso di crescere sia quantitativamente che qualitativamente. Avremo così la possibilità di riconvocare l’assemblea cercando di eleggere un gruppo con una maggioranza più solida auspicando, per il futuro una nuova Bundesleitung che sappia tutelare gli interessi della comunità tirolese, fedele custode delle nostre tradizioni, ma anche aperta e pronta a cogliere le sfide che la contemporaneità ci mette di fronte.

Dobbiamo guardare avanti, saperci confrontare con il mondo che ci sta attorno e non chiudendoci in sterili estremismi che porteranno all’emarginazione totale del movimento nel quale la politica partitica deve rimanere fuori. Conscio del momento difficile, che necessità di misura e comprensione reciproca, metto quindi la mia esperienza a disposizione del Bund fino alla prossima assemblea elettiva, impegnandomi a raccogliere tutte le voci, le sollecitazioni e anche il dissenso che in questo momento percorrono la nostra Federazione, facendo in modo che il necessario dibattito interno sia serio, costruttivo, anche ruvido ma mai su posizioni estreme, e rappresenti un’occasione per ricompattare e quindi rilanciare la nostra azione.

Un grande sacrificio per il mio amato Tirolo che sono disposto ad accettare se potrò essere utile per riunire gli Schützen del Welschtirol.

 

 

Mjr Paolo Dalprà
Landeskommandant Wtsb

 

 

 

 

 

 

 

Foto tratta da sito info@wtsb.org