RICHIEDENTI ASILO: CIA, RILASCIATE CARTE IDENTITA’ A SOGGETTI SENZA REQUISITI DI STATUS?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Agire per il Trentino) – Interrogazione del Consigliere provinciale Claudio Cia sul rilascio della residenza agli immigrati in attesa dell’accertamento delle condizioni di rifugiato. Con una Circolare del Ministero dell’Interno del 17 agosto 2016 – riporta il consigliere di Agire per il Trentino -, il Governo dà indicazioni precise ai sindaci dei comuni ove sono ospitati i cittadini extracomunitari richiedenti asilo o protezione internazionale, di rilasciare agli stessi la Carta d’Identità ed iscriverli all’anagrafe. In pratica si dispone di dare la residenza agli immigrati sopra indicati nonostante siano ancora in attesa della decisione delle Commissioni preposte a valutare i requisiti per ricevere lo status richiesto.

Tale decisione – continua Cia – vedrebbe tutti questi soggetti (che nella gran parte dei casi circa non ha diritto allo status di rifugiato) accedere a servizi e sussidi pubblici, già scarsi per gli stessi cittadini trentini.  Considerato lo stato dell’arte e le condizioni di salute delle casse comunali e provinciali, che richiedono sempre maggiori tagli anche alla sanità – conclude il consigliere -, non vediamo come sia possibile assorbire queste richieste, se non a scapito dei cittadini trentini. Il recepimento incondizionato di questa circolare rischia di portare al collasso del welfare provinciale, già fortemente provato da tagli e richieste sempre più numerose. In questo modo il Governo ha delegato le spese di gestione di questi soggetti a carico dei comuni.

Cia interroga la Giunta provinciale per sapere se anche in Provincia di Trento sono state rilasciate carte di identità a cittadini extracomunitari ancora in attesa della decisione delle Commissioni preposte a valutare i requisiti per ricevere lo status di richiedenti asilo o protezione internazionale, ed eventualmente quante.  Il consigliere di Agire chiede inoltre se nel rilascio della residenza sono stati effettuati gli accertamenti previsti da parte degli Ufficiali delle Anagrafi competenti e se in considerazione della particolare natura e condizioni dei soggetti richiedenti asilo, sono previsti controlli specifici da parte delle Anagrafi competenti per verificare se le dichiarazioni rilasciate dagli interessati siano veritiere e se permangano le condizioni previste dalla legge, e in caso negativo, quali sono le disposizioni previste in questi casi. Cia chiede infine se la residenza viene mantenuta anche dai soggetti ai quali non viene riconosciuto lo status di rifugiato. Si ringrazia per l’attenzione.

Cons. Claudio Cia

 

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

interrogazione – Rilascio della residenza a immigrati in attesa dell’accertamento delle condizioni di rifugiato