PROTESTE PROFUGHI: KASWALDER, SE NON APPREZZANO TRATTAMENTO TORNINO IN PATRIA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Walter Kaswalder) – Innanzitutto desidero intitolare il mio comunicato “Protesta Clandestini” e non “Protesta Profughi” perché è ormai un dato di fatto che il novanta per cento di queste persone non può statisticamente definirsi profugo, quindi anche chi parla di doveri morali e di obblighi morali dovrebbe sempre ricordare che nove su dieci di queste persone approfittano delle disgrazie dei veri profughi per venire in Italia e farsi mantenere dagli italiani. E nella fattispecie dai trentini.

Questi clandestini possono tranquillamente tornare da dove sono venuti se non ritengono adeguato il trattamento che viene loro riservato : credo che con i soldi che lo Stato spende in un paio di giorni per ciascuno di loro potrebbe essere organizzato un volo di rimpatrio. Ma nessuno lo vuole fare, diciamoci la verità, perché sono troppe le società , tutte di una certa parte politica, che mangiano su questo business.

Esiste soluzione al problema solo se l’Italia la smette di accogliere questi clandestini , anzi, di andare a prenderli a pochi metri dalla riva del continente africano. A tutti i politici trentini io dico : Attenzione, la gente trentina è stufa di sacrifici e di privazioni e un bel giorno manderà tutti a casa!

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

COMUNICATO STAMPA Al Desert