PROGETTAZIONE PARTECIPATA: PAT, 200 PERSONE IERI A TRANSACQUA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – Gli amministratori locali, tra cui il presidente della Comunità di Primiero, Roberto Pradel con i sindaci del territorio, e moltissime persone, circa 200, hanno partecipato ieri sera a Transacqua, presso il Centro Enaip, ad un vero e proprio laboratorio di progettazione partecipata.

Alla presenza dell’assessore provinciale agli enti locali Carlo Daldoss, il confronto si è svolto su alcuni progetti ritenuti strategici per il territorio del Primiero attraverso specifici tavoli di lavoro. “Questo appuntamento  -ha sottolineato l’assessore Daldoss- rappresenta una bella iniziativa di partecipazione e di esercizio responsabile del protagonismo della comunità.

Attraverso il confronto con la popolazione e facendo emergere le idee e le proposte dal dibattito fra cittadini e rappresentanti istituzionali vogliamo affrontare un modo nuovo di costruire assieme lo sviluppo del Trentino”. Durante la serata sono stati analizzati alcuni progetti e interventi:

 

*
Intervento 1.

Prolungamento ciclabile Cismon che completa percorso ciclabile del Fondovalle

Costruzione nuovo ponte sul rivo San Pietro per bypassare un trattio a rischio idrogeologico sentireo ciclopedonale “Quota 860”

Percorso ciclopedonale per collegamento da Siror a San Martino

 

**
Intervento 2

Ski Service Center a San Martino di Castrozza

 

***
Intervento 3

Realizzazione Ponte Tibetano sul Rio Giasinozza di collegamento tra località San Giovanni e Val Noana

 

****
Intervento 4

Risparmio energetico e valorizzazione ambientale del Vanoi , con rifacimento della illuminazione pubblica in diverse località

 

*****
Intervento 5

Alta Via n.2 Delle Dolomiti – Condivisione di un progetto strategico per lo sviluppo ed il rilancio turistico delle località

 
Si può ancora partecipare attraverso https://apl.provincia.tn.it/Primiero o scrivendo a apl@provincia.tn.it.

Attraverso un processo partecipativo ogni territorio è invitato a individuare le priorità di intervento con un approccio sovracomunale. Per i progetti ritenuti prioritari verranno assegnate risorse e si procederà poi alla realizzazione. Particolare attenzione viene riservata alla valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile, al risparmio energetico e alle filiere locali di energia rinnovabile.

La serata ha seguito uno degli incontri svoltisi nell’autunno scorso in cui i portatori di interesse del territorio provinciale erano stati invitati ad esprimersi ed avanzare proposte di intervento. Il processo partecipativo è gestito e monitorato dall’Autorità per la partecipazione locale.

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa