Pro Loco Pieve Tesino – ADMO Trentino * “ Una Pasta per la Vita “: « un’oCcASIONE per parlare di prevenzione dei tumori e donazione midollo osseo, Domenica 17 marzo »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Domenica 17 marzo dalle 12.30 alla palestra di Pieve Tesino, la Pro Loco di Pieve Tesino organizza un momento di ritrovo per parlare di prevenzione dei tumori e di sensibilizzazione sulla donazione di midollo osseo in collaborazione con Admo Trentino e Lilt Lega tumori Trento.

Dopo gli interventi di Mario Cristofolini, presidente di Lilt Lega tumori Trento, e Monica Fantini, responsabile della comunicazione di Admo Trentino, sarà possibile godersi un piatto di pasta in compagnia. Il ricavato andrà interamente in beneficenza.

Admo Trentino, presente nel corso della manifestazione con uno stand informativo, spiegherà come diventare aspiranti donatori di midollo osseo e speranza di vita per i malati, spesso bambini, di leucemia e altre malattie del sangue in attesa di trapianto. L’intervento di Lilt Lega tumori Trento si inserisce nella settimana nazionale per la prevenzione oncologica, che dal 16 al 24 marzo promuove una campagna di sensibilizzazione sugli stili di vita sani e la corretta alimentazione.

Saranno presenti i volontari di Admo Trentino che potranno dare agli interessati le informazioni necessarie su come diventare aspirante donatore di midollo osseo allo stand allestito per l’occasione, dove sarà possibile iscriversi all’associazione.

Admo Trentino Onlus nasce nel 1992 con lo scopo di sensibilizzare la popolazione sulla donazione di midollo osseo come ultima speranza di vita per i malati di leucemia o altre malattie del sangue. L’associazione si impegna anche nella raccolta di fondi tramite le campagne “Una colomba per la vita” (che si terrà nel fine settimana del 30 e 31 marzo), “Un panettone per la vita” e “Chicco Sorriso” (il 18 maggio 2019 nelle oltre 50 Famiglie Cooperative aderenti).

Nel 2018, grazie alla campagna “Un Panettone per la Vita” e alle altre campagne di raccolta fondi, Admo Trentino ha destinato 40.000 euro al Servizio di Immunoematologia e Trasfusione di Trento: 20.000 euro per una borsa di studio di un biologo che, occupandosi della tipizzazione dei donatori, permette di incrementare il numero annuo dei tipizzati e fornire un importante supporto allo staff medico, e altri 20.000 euro per la tipizzazione di nuovi donatori di midollo osseo per l’anno 2019. Un ulteriore contributo di quasi 5.000 euro è stato versato per l’acquisto di frigoriferi termostatici per la conservazione del sangue. Altri 12.000 euro sono stati donati al Centro Trapianti Midollo Osseo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona.