PREMIO PAOLO CARACRISTI: COMUNE TRENTO, 3.000 EURO ASSEGNATI A TRE ASSOCIAZIONI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Comune Trento) – Sono tre i vincitori del Premio Paolo Caracristi per l’Ambiente 2016. L’edizione 2017 riservata alle associazioni scout. Sono stati tre i premiati alla quarta edizione del Premio Paolo Caracristi per l’Ambiente, indetto da Comune e Dolomiti Energia per promuovere la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata e la cura del territorio, ma soprattutto per ricordare la figura di Paolo Caracristi, dipendente del Servizio Ambiente scomparso prematuramente nel gennaio 2012.

L’edizione 2016 del Premio era stata riservata ai soggetti privati, alle Associazioni o Comitati che si sono impegnati in interventi di pulizia del territorio e rimozione dei rifiuti abbandonati, attraverso l’adesione al progetto “Al mio quartiere ci penso anch’io”.

I 3.000 euro messi a disposizione da Dolomiti Ambiente sono stati assegnati alle seguenti tre associazioni:

 

*

1. GRUPPO SPELEOLOGICO TRENTINO: (premio di 1.000 euro)
Il Gruppo, da anni presente sul territorio in particolare nella circoscrizione di Villazzano, ha organizzato un’iniziativa di pulizia e rimozione di rifiuti lo scorso 25 settembre 2016 all’interno di cavità artificiali site in località Celva. L’iniziativa, denominata “Puliamo il Buio” ha consentito di ripristinare le cavità artificiali (“Stoi”) che erano state saltuariamente abitate fino agli anni ’60. Al loro interno erano stati abbandonati mobili, suppellettili, elettrodomestici e materiali di svariate tipologie. I volontari coinvolti sono stati 15 e sono stati raccolti 840 Kg. di materiali ferrosi, 4 cassonetti di rifiuti residuo, 2 contenitori di vetro.
L’iniziativa presenta caratteristiche di particolare interesse in quanto ha consentito il ripristino di cavità artificiali di particolare interesse storico e naturalistico, all’interno delle quali l’intervento dell’Amministrazione comunale non sarebbe stato realizzabile. La Commissione ha apprezzato il carattere innovativo dell’iniziativa e l’impegno del Gruppo speleologico a coinvolgere i bambini ed i giovani in attività di cura del territorio, si responsabilizzazione individuale e di cura delle aree più nascoste e non facilmente raggiungibili.

 

*

2. ASSOCIAZIONE “NOI QUARTIERI TRENTO SUD” con “ASSOCIAZIONE VILLAZZANO TRE” e GRUPPI SCOUT TRENTO 1 e 12, in collaborazione con la circoscrizione Oltrefersina (premio di 1.000 euro)
In data 21.5.2016 le Associazioni in oggetto hanno organizzato l’iniziativa “Vivi il tuo quartiere” nel cui ambito era prevista un’azione di pulizia del territorio e rimozione rifiuti abbandonati con il coinvolgimento dei Gruppi Scout 1 e 12. L’iniziativa ha visto la mobilitazione di circa 80 volontari ed ha consentito di raccogliere una grande quantità di rifiuti abbandonati sul territorio del quartiere di Villazzano 3.
Si sottolinea la grande capacità di aggregazione e coinvolgimento svolte dalle Associazioni in oggetto, in particolare la capacità di responsabilizzare i giovani sulla gestione del territorio e la necessità di adottare comportamenti virtuosi di rispetto e cura del bene comune. La Commissione ha apprezzato particolarmente l’impegno personale e gratuito dei nostri più giovani concittadini in favore della collettività intera e dell’ambiente. L’iniziativa può essere facilmente replicata negli altri quartieri dove sono presenti gruppi Scout e può costituire un valido esempio per tutti i cittadini desiderosi di prendersi cura della propria città.

 

*
3. ASSOCIAZIONE “PULI…AMO GARDOLO” (premio di 1.000 euro)
Il 2 aprile 2016 questa Associazione di recentissima costituzione ha organizzato la prima giornata di pulizia aderendo al progetto “Al mio quartiere ci penso anch’io” nella circoscrizione di Gardolo. La capacità di grande aggregazione e coinvolgimento della popolazione residente è stata particolarmente apprezzata dalla Commissione, in un quartiere della città che presenta molte problematiche di carattere sociale e dove la cura di un territorio vasto e densamente popolato non può essere svolta con efficacia soltanto all’Amministrazione. Il coinvolgimento della cittadinanza diventa pertanto indispensabile e la presenza di ben 80 volontari rappresenta un traguardo da sottolineare.
L’impegno di tante persone consente a una zona oggetto di continui abbandoni di rifiuti di ritrovare ordine e pulizia, attraverso un presidio e un controllo costante del territorio da parte dei residenti. La Commissione ha apprezzato particolarmente l’impegno personale e gratuito dei cittadini in favore della collettività intera e dell’ambiente. L’iniziativa può essere facilmente replicata negli altri quartieri e può costituire un valido esempio per tutti i cittadini desiderosi di prendersi cura della propria città.

 

***

2017: la quarta edizione del premio “Paolo Caracristi” per l’ambiente sarà riservata alle associazioni Scout. Considerato che Paolo Caracristi ha fatto parte del gruppo scout di Gardolo dalle scuole elementari fino all’età di 25 anni, svolgendo tutto il percorso da “lupetto” a “capo scout” fino a creare il gruppo “Adulti scout di Gardolo” di cui è stato presidente, l’edizione 2017 del Premio a lui intitolato sarà finalizzata a stimolare, valorizzare e premiare l’attività delle Associazioni Sout operanti nel Comune di Trento che nel corso del 2017 si siano dedicate a: progetti di cura e ripristino ambientale, di valorizzazione del territorio e delle tradizioni e storia locali, di pulizia e rimozione di rifiuti abbandonati, di coinvolgimento dei ragazzi e dei giovani in azioni di volontariato e di cittadinanza attiva nel periodo compreso tra il 1 gennaio ed il 31 dicembre 2017.
Il concorso prevede l’assegnazione del premio alla iniziativa o alle iniziative che saranno ritenute maggiormente meritevoli.Soggetti beneficiari: Il premio è riservato alle Associazioni Scout presenti sul territorio comunale che abbiamo attuato una o più iniziative tra quelle sopra elencate nel corso del 2017.

 

 

 

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

cs caracristi 14_3_17

 

 

Foto: da comunicato stampa