PERSONALE SANITARIO: PAT, CONTRIBUTO DI 11 MILA EURO A PERSONA PER DUE BANDI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – Sostenere la specializzazione di giovani laureati, residenti in provincia di Trento, che potranno poi lavorare come personale sanitario non medico. Questo l’obiettivo di due bandi di concorso approvati oggi dalla Giunta provinciale su proposta dell’assessore Luca Zeni. I bandi prevedono la concessione di contributi per frequentare le scuole di specializzazione, nei limiti delle esigenze annuali del Servizio sanitario provinciale.

L’importo massimo dei contributi da assegnare, annualmente, per ogni figura professionale è pari a 11.580 euro a fronte di 1500 ore di formazione. Il numero di beneficiari, che consente l’accesso ad un profilo professionale compreso nei ruoli sanitari, è così determinato:

– 1 beneficiario per chimica
– 1 beneficiario per farmacia
– 1 beneficiario per fisica
– 1 beneficiario per psicologia
– 3 beneficiari per odontoiatria
– 3 beneficiari per veterinaria

Le domande, per tutti i profili, vanno presentate entro il 26 aprile 2017 al Servizio politiche sanitarie e per la non autosufficienza della Provincia autonoma di Trento.
Alla scadenza dei termini, verranno approvate le graduatorie dei beneficiari e quantificati i contributi da assegnare ai vincitori.

 

 

 

Foto: da comunicato stampa