Trasferimenti agli enti locali: via libera alla possibilità di accedere al Fondo di riserva. Dopo il parere favorevole del Consiglio delle Autonomie.

 

Via libera oggi in via definitiva dalla Giunta provinciale, su proposta del presidente Maurizio Fugatti e dopo il parere favorevole espresso dal Consiglio delle Autonomie, alla delibera che estende al 2019 la possibilità per i Comuni di richiedere fabbisogni straordinari di cassa sulle somme concesse in parte corrente, entro un ammontare massimo di 35 milioni, a fronte di comprovate esigenze di liquidità.

La decisione si è resa necessaria a seguito degli eventi calamitosi dello scorso fine ottobre, che hanno avuto ricadute pesanti anche sul bilancio dei Comuni, complicando la loro programmazione finanziaria.

Con la decisione di oggi viene garantita quindi la possibilità ai Comuni, anche per il 2019, di accedere al Fondo di riserva, per un ammontare massimo di 35 milioni di euro. Viene inoltre posticipato al 31 dicembre, rispetto al 30 novembre, il termine per la presentazione delle variazioni di bilancio dei Comuni.

Il termine del 31 dicembre per l’approvazione dei bilanci di previsione 2019/2021 viene invece posticipato al 31 marzo, con l’autorizzazione all’esercizio provvisorio fino, appunto, a tale data. Infine viene differito al 15 febbraio 2019 il termine previsto per la presentazione all’organo consiliare dello schema di bilancio di previsione e del documento unico di programmazione relativo al triennio 2019/2021.