pat * in ricordo di Diego Moltrer: Fugatti, ” ho apprezzato il suo ruolo di presidente del Consiglio regionale “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

La Giunta provinciale a Fierozzo, nel ricordo di Diego Moltrer. La Giunta provinciale si è riunita oggi a Fierozzo, in Valle dei Mocheni ed è stata accolta dal sindaco Luca Moltrer che ha iniziato il suo saluto in lingua minoritaria.

“Siamo emozionati e grati – ha detto il sindaco – per questa visita e per la vostra scelta di recarvi un comune di montagna come il nostro per la vostra riunione settimanale”. “Questa è la sala consiliare che fu di Diego Moltrer – ha sottolineato il presidente Fugatti – di cui ho apprezzato, anche nel suo ruolo di presidente del Consiglio regionale, la vicinanza alle persone e ai loro problemi.

Oggi vogliamo anche ricordare la sua figura e abbiamo voluto essere qui nella convinzione che per amministrare bene si debba mantenere uno stretto contatto con il territorio”. Tra i temi affrontati, la Giunta provinciale ha adottato alcuni provvedimenti che riguardano la gestione dei danni creati dal maltempo nella provincia di Trento.

All’incontro hanno partecipato, portando il saluto delle rispettive comunità anche alcuni amministratori dei comuni della valle, oltre all’attuale presidente del Consiglio regionale Roberto Paccher.

Il sindaco di Fierozzo ha tracciato una panoramica del comune e della valle evidenziando quanto si sta facendo per mantenere viva la comunità e la sua cultura. ” Voglio – ha aggiunto Luca Moltrer – ringraziare i Vigili del Fuoco volontari del nostro paese, per quello che hanno fatto nell’emergenza e per essere sempre vicini al Comune a servizio della comunità”. “Il loro impegno – ha aggiunto Fugatti – non è scontato ed è anche per questo che dobbiamo essere loro grati”.

Il vice presidente della Giunta provinciale Mario Tonina ha evidenziato la volontà di confermare l’impegno per la prevenzione e la manutenzione del territorio, che ha evitato che le cose andassero peggio di come sono andate durante la recente ondata di maltempo. Ha sottolineato l’importanza del ruolo di chi vive e lavora in montagna, contribuendo alla sua salvaguardia.

L’assessore Giulia Zanotelli ha posto l’accento sulla necessità di collaborare con i comuni perché la montagna rimanga sempre abitata, anche attraverso la valorizzazione dell’agricoltura.

L’assessore Mirko Bisesti ha parlato della lingua di minoranza che si parla nella valle come di un importante fattore culturale e identitario.