mediaset – Rete 4 * ” QUARTA REPUBBLICA ” « QUESTA SERA INTERVISTA A MATTEO SALVINI SU SANREMO E IL VOTO IN ABRUZZO »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

«Hanno deciso il vincitore del Festival di Sanremo alcune persone politicamente connotate a sinistra con delle competenze musicali che non so. Beppe Severgnini, Serena Dandini, Joe Bastianich, Ferzan Ozpetek, Claudia Pandolfi, per carità giù il cappello, però mi sembra strano che la miglior canzone della musica italiana venga decisa non dagli italiani o non dai giornalisti o critici musicali che giustamente, essendo competenti, sono liberi di esprimere il loro giudizio, ma da un circolo di radical chic».

Così il vicepremier Matteo Salvini ha commentato la discussa vittoria del Festival di Sanremo, nel corso di un’intervista rilasciata a “Quarta Repubblica”, in onda stasera, in prima serata, su Retequattro.

Il vicepremier ha poi precisato: «Spero che non sia stata una scelta “anti Salvini” perché lì si trattava di giudicare delle canzoni e gli italiani hanno giudicato in un certo modo. Spero che non ci sia veramente qualcuno a sinistra che, essendo ridotto male, cerca di prendersi rivincite sul Festival, sul teatro, sul cinema e sulla poesia. Sarebbe deprimente per loro e per il vincitore a cui ho mandato un messaggio augurandogli i migliori successi anche se non è il mio gusto musicale preferito».

In merito al risultato elettorale della Lega in Abruzzo, ha poi aggiunto: «Non mi aspettavo così tanto. È un voto di speranza e non di protesta. La Lega 5 anni fa aveva l’1% in Abruzzo e ora siamo il primo partito, vuol dire che l’azione di governo entra nelle case».

Alla domanda se ci saranno ripercussioni nel governo il vicepremier ha dichiarato: «Non cambia nulla, non chiediamo nulla e non vogliamo nulla. È un voto locale, i 5 Stelle hanno preso esattamente gli stessi voti alle Regionali di 5 anni fa».