Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: UilTucs Bolzano) – Seconda vittoria in Corte d’Appello di Trento delle lavoratrici Aspiag Service S.r.l. (Despar, Eurospar ecc.) iscritte alla UilTuCs Trentino-Alto Adige/Südtirol in merito alla non obbligatorieta’ del lavoro festivo. Con ricorso del 7 aprile 2016 Aspiag Service S.r.l.. aveva presentato appello avverso la sentenza pronunciata in data 8 marzo 2016 dal Tribunale di Rovereto, con la quale il Giudice aveva accolto il ricorso della addette alla cassa presso la filiale Eurospar di Arco annullando le sanzioni disciplinari irrogate dalla datrice di lavoro alle lavoratrici per essersi astenute dal lavoro durante le festività previste dalla legge e dal Ccnl del Terziario.

Ancora una volta il giudice ha ribadito il diritto delle lavoratori e delle lavoratrici ad astenersi dal lavoro durante le festività anche se previsto dal contratto individuale. Importanti e decisive anche le motivazioni della Corte d’Appello di Trento che giungono proprio nel momento in cui si riaccende il confronto sull’aprire sempre e comunque e sanciscono nuove ed importanti novità: il giudice ha confermato le motivazioni della sentenza del Tribunale di Rovereto, confermando l’annullabilità delle clausole contenute nei contratti individuali di lavoro volte a rendere obbligatoria e automatica la prestazione lavorativa in giorno festivo.

Il diritto soggettivo ad astenersi dal lavoro in giorno festivo va oltre qualsiasi deroga eventuale o patto stabilito tra azienda e sindacato. Walter Largher, segretario generale della UilTuCs commenta: “Questa sentenza coinvolge non solo le lavoratrice dell’Aspiag, ma migliaia di commesse della regione Trentino-Alto Adige e avrà effettivi positivi per quanto riguarda la conciliazione tra tempi di vita e di lavoro per tutte le loro famiglie. La soddisfazione è quindi ancora una volta grande per l’esito del giudizio e forte è il riconoscimento per le lavoratrici che si sono esposte in prima persona.” Tocca alla UilTuCs ora informare tutti i lavoratori e le lavoratrici del settore dei loro diritti e portare avanti la battaglia assieme ai lavoratori per quanto riguarda l’obbligatorietà del lavoro domenicale.

 

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

Comunicato_stampa

 

 

In allegato il documento contenuto nel comunicato stampa (la sentenza):

Sentenza_festivita

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa