GUERRA YEMEN: SAVE THE CHILDREN, ATTACCO AEREO UCCIDE BIMBO LA NOSTRA CONDANNA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Save the Children Italia Onlus) – Save the Children condanna l’attacco aereo condotto dalla coalizione a guida saudita nei pressi della capitale yemenita Sana’a, mentre era in corso un funerale, che ha provocato la morte di almeno un bambino e il ferimento di altri.

“Si è trattato di un attacco terribile. Sappiamo che almeno un bambino è stato ucciso e i nostri team hanno appena visitato un ospedale dove hanno visto due bambini gravemente feriti, tra cui una piccola di appena un anno con ferite allo stomaco e ustioni sul volto. La zia della bambina ci ha detto che la mamma è stata uccisa durante l’attacco e che altri due bimbi risultano dispersi tra le macerie”, ha dichiarato Grant Pritchard, vice direttore di Save the Children in Yemen.

“Attacchi come questo vengono perpetrati ormai da due anni da tutte le parti in conflitto, senza che nessuno venga punito per queste azioni. A pagare il prezzo più alto della violenza in Yemen sono soprattutto i bambini e le loro famiglie. Il conflitto in corso ha già provocato la morte di circa 1.500 bambini e in migliaia sono rimasti mutilati. Le bombe colpiscono le case, cadono sulle scuole e sugli ospedali. Siamo di fronte a crimini imperdonabili”, ha affermato ancora Pritchard.

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa