GRANDINE – TRENTINO: FUGATTI, LA PAT HA CALCOLATO I DANNI ALL’AGRICOLTURA?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Maurizio Fugatti) – Grandine: danni pesanti alla agricoltura trentina. Serve un piano strordinario per il raccolto annuale e anche per i rischi degli anni futuri.

I violenti temporali e le grandinate che hanno colpito il Trentino nei giorni scorsi hanno messo in ginocchio interi settori della agricoltura trentina.

Dalle mele alle viti, passando per i piccoli frutti e il miele ed interi settori dei frutteti in generale, e anche per il setttore zootecnico, i danni ad oggi non sono ancora calcolabili.

A rischio non c’è solo il raccolto di questa annata già pesantemente messo in difficoltà dalle gelate dei mesi scorsi, ma anche quello degli anni a venire, vista la gravità degli eventi atmosferici accaduti.

I danni riguardano anche gli impianti agricoli in alcune zone con un ulteriore aggravamento delle perdite che molto spesso non sono coperti dalla eventuale assicurazione che riguarda solo il raccolto annuale.

Conseguentemente ci saranno perdite economiche anche per i lavoratori del settore che non avranno continuità occupazionale, situazione questa già a rischio dopo le gelate, e per tanti altri settori dell’indotto agricolo che ne pagheranno pesantemente le conseguenze.

Gli interventi fatti per la crisi delle gelate da parte delle istituzioni competenti a questo punto non sono più sufficienti e serve un piano straordinario per gestire questo stato di crisi che ha colpito il settore agricolo trentino.

Uno stato di crisi che deve tenere conto della perdita del raccolto annuale ma anche dei danni alle piante che avranno ripercussioni future nonché agli impianti e ai lavoratori del settore.

La giunta provinciale già nei prossimi giorni deve prendere decisioni chiare e incisive riguardo agli interventi straordinari per dare fiducia ad un settore messo in ginocchio da un evento atmosferico gravissimo.

 

*

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

1 Se e in quali modalità intende intervenire la Provincia per fare fronte ai pesanti danni del comparto agricolo causati dagli eventi atmosferici dei giorni scorsi;

2 Se la Provincia ha fatto una stima dei danni avvenuti nei diversi comparti agricoli ed a quanto ammontano?

3 Se per gli anni futuri si intende studiare un piano di prevenzione provinciale con sistemi antigrandine e antibrina?

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

 

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

160831 – Int grandinate Trentino