Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – “Rendere più forte la cooperazione transfrontaliera e rendere più forte la coesione economica, politica e sociale nel cuore dell’Europa”. Questo il principale obiettivo della Strategia macroregionale europea Eusalp, ribadito oggi in un documento approvato dall’assemblea della macroregione alpina, che si è riunita, per la seconda volta, a Rottach-Egern, sul lago Tegern, in Baviera. Circa ottanta i rappresentanti di regioni e Stati europei presenti, fra cui anche i presidenti dei territori dell’Euregio, Ugo Rossi per il Trentino, Arno Kompatscher per l’Alto Adige e Günther Platter per il Tirolo.

“Eusalp è una grande opportunità – ha sottolineato il governatore Rossi – per costruire dal basso l’Europa delle Regioni e per dare quindi nuova linfa al processo di integrazione europea, contrastando concretamente quei rigurgiti nazionalistici che da qualche anno divampano nel vecchio continente. Siamo al lavoro per ‘pesare’ correttamente esigenze e bisogni di ciascuna realtà e per tradurli in azioni concrete, utilizzando al meglio le risorse messe a disposizione dall’Unione europea. Il Trentino sta facendo la sua parte – ha aggiunto Rossi – coordinando il Gruppo d’Azione 3 della macroregione, dedicato ai temi dell’istruzione e della formazione. Un riconoscimento importante, che premia il lavoro che stiamo facendo in campo scolastico, con il piano per il trilinguismo, per l’accrescimento delle competenze professionali dei nostri studenti e per lo sviluppo dell’alternanza scuola lavoro e, in ambito Euregio, per la creazione di una scuola superiore dove formare i vertici della pubblica amministrazione, in chiave internazionale ed europea”.

Tra gli obiettivi fissati oggi dall’assemblea di Eusalp, nel documento finale, quello del coinvolgimento nel processo di cooperazione dei governi locali, delle imprese e dei cittadini. L’azione dei gruppi di lavoro riguarderà la creazione di una rete di ricerca transfrontaliera, l’incremento della connettività transfrontaliera nei trasporti pubblici, la creazione di uno spazio comune della formazione professionale duale e il risparmio energetico nella costruzione degli edifici. Nella “joint declaration” si chiede che le strategie macroregionali siano incluse nella politica di coesione dell’Ue a partire dal 2020.
Nello spirito del coinvolgimento della cittadinanza, la Baviera ha deciso di lanciare un concorso fotografico chiedendo ai partecipanti di inviare foto che esprimano il loro modo di vedere le Alpi. (per informazioni www.usandthealps.eu)

La Strategia macroregionale Eusalp è diventata operativa nel 2016 ed è la quarta strategia macroregionale riconosciuta ufficialmente da Bruxelles dopo quelle dell’area baltica, del Danubio e della regione adriatica-ionica. Vi sono coinvolte 48 regioni appartenenti a sette Stati (Italia, Austria, Francia, Germania, Slovenia, Liechtenstein e Svizzera).

 

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa