Crisi Governo - Quirinale

Dichiarazione del Presidente Mattarella al termine delle consultazioni

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

L’Ente Nazionale Protezione Animali rilancia attraverso la propria pagina Facebook l’appello a Matteo Salvini promosso a fine giugno per evitare la cattura di M49, anche noto come orso Maurizio. Ora, però, la situazione è precipitata: l’orso Maurizio è stato condannato a morte da Maurizio Fugatti, presidente della Provincia di Trento, che milita nel partito di cui Matteo Salvini e leader. Oggi – sempre attraverso la propria pagina Facebook – Enpa promuove un mail bombing alla casella mail SOSanimali.viminale@interno.it per chiedere al numero uno della Lega, nonché Ministro dell’Interno e vicepremier di salvare la vita di M49 – orso Maurizio. Anche con un intervento diretto su Fugatti.

«Apprezziamo l’attenzione e la sensibilità mostrata da Matteo Salvini per la tutela dei quattro zampe che, “a volte sono migliori di alcuni a due zampe”, così come apprezziamo l’apertura della casella mail SOSanimali.viminale@interno.it alla quale inviare segnalazioni di maltrattamento. Tuttavia, i quattro zampe non sono soltanto cani e gatti. Sono anche cinghiali, orsi, lupi, daini, nutrie. Anch’essi senzienti, proprio come lo sono i nostri pet. Per questo – dichiara Enpa – auspichiamo che il ministro degli Interni raccoglierà l’appello dei tantissimi italiani che l’orso Maurizio, alias M49, proprio non lo vogliono vedere morto».

Il mail bombing Enpa si trova qui e ha superato quota 90mila visualizzazioni.

La casella mail alla quale chiedere di non uccidere l’orso è: SOSanimali.viminale@interno.it