ENERGIE PER L’ITALIA: BOTTAMEDI, PARISI MI HA NOMINATA REFERENTE TRENTINO AA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Manuela Bottamedi) – Proficuo colloquio a Roma con Stefano Parisi, leader del Movimento “Energie per l’Italia” e già candidato Sindaco per il centrodestra al Comune di Milano. Persona di grande spessore umano, culturale e professionale, avevo conosciuto Parisi a settembre, a Mezzocorona, in occasione del convegno del PPE (Partito Popolare Europeo) organizzato dal collega Giacomo Bezzi di Forza Italia.

Fu a quel convegno che Parisi mi colpì per la sua chiarezza e radicalità di pensiero e per la sua capacità di porsi non come capo carismatico e uomo solo al comando ma come guida di una grande squadra e come aggregatore dell’area liberale e popolare. Fu a Mezzocorona che Parisi lanció l’idea di costruire a livello nazionale e territoriale “Energie per l’Italia”, una nuova grande forza politica di centrodestra dalla chiara identità liberale, popolare, federalista ed europeista, in grado di catalizzare tutti coloro che non si riconoscono nella sinistra ma nemmeno in questa destra nazionalista e sovranista, fuori dall’euro e dall’Europa.
La soluzione, per Parisi, non è uscire dall’Europa e dall’euro (sarebbe un atto criminale, di chi specula sulla rabbia e sulla disperazione), ma cambiarla profondamente.

L’Italia deve parallelamente affrontare una stagione di profonde riforme economiche e sociali nel segno della radicalità e della discontinuità con il passato. Dopo il colloquio con Parisi, mi sono seduta al tavolo del primo coordinamento territoriale di “Energie per l’Italia”, nel corso del quale si è parlato dell’apertura dei Circoli nelle venti Regioni italiane. Il nostro Circolo si chiamerà “Energie per il Trentino-Alto Adige” e Parisi mi ha nominata referente.

La mission è costruire anche a livello provinciale e regionale un ambizioso e radicale progetto politico in grado di diventare il riferimento nazionale e territoriale di tutti i soggetti che appartengono al pensiero liberale, popolare, federalista ed europeista. La mia anima liberale e radicale, alla ricerca di una squadra e non di un ennesimo padrone o di un piccolo partito-persona, ha finalmente trovato casa.

Personalmente la sfida è mettere a frutto l’esperienza politica e istituzionale di questi anni in un progetto di respiro più ampio rispetto ad una piccola civica locale, che da un anno a questa parte in molti mi chiedevano di fondare. Questo è un progetto nazionale con una sua articolazione territoriale. Un progetto di squadra che vuole valorizzare la qualità, le idee e le persone, alla larga dai personalismi, dai capi bastone e da chi urla di più.

Il simbolo di “Energie per l’Italia” sono tre lampadine dal chiaro significato: illuminare il buio che sta oscurando il nostro Paese, accendendo nuove idee, nuove energie e una nuova speranza per il nostro futuro.

 

 

Manuela Bottamedi
Consigliera prov. Gruppo Misto

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa