DIRETTORI CASSE RURALI: COOPERAZIONE, QUALE SVILUPPI LAVORATIVI FUTURI?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Cooperazione Trentina) – Qual è lo sviluppo futuro del lavoro? In che modo, in che spazi e con che strumenti devono fare i conti i giovani per avere uno sbocco professionale? E poi come possono le Casse Rurali esercitare, oggi, quel ruolo di sostegno e motore dei progetti delle nuove generazioni? Sono questi gli interrogativi sui quali si sono confrontati i membri dell’Asdir, l’Associazione dei direttori di Cassa Rurale che conta 115 associati (64 soci attivi e 51 pensionati).

E per parlare del futuro del lavoro l’Asdir ha scelto come location la sede della cooperativa Impact Hub, un laboratorio innovativo, incubatore di progetti, centro di impresa sociale, spazio di coworking. A fare gli onori di casa ed accogliere i 70 direttori e presidenti presenti Paolo Campagnano, fondatore e presidente di Impact Hub Trentino, che ha presentato la storia e i servizi offerti ai giovani dalla cooperativa per delineare il proprio futuro professionale: spazi, corsi, consulenza imprenditoriale…

A stimolare il dibattito sul tema ci hanno pensato Paolo Venturi, direttore di Aiccon (Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit, il centro studi promosso dall’Università di Bologna e dall’Aci), e Flaviano Zandonai, sociologo, ricercatore, formatore e segretario generale di Iris Network, autori del libro “Imprese ibride”. I due esperti hanno analizzato i cambiamenti in atto nella società moderna, sia a livello economico sia in ambito sociale, e hanno proposto nuovi modi di essere e agire per creare valore condiviso, sviluppare soluzioni innovative a bisogni non soddisfatti, creare spazi di innovazione sociale che mettano al centro la persona.

Notevole l’interesse suscitato tra i soci di Asdir che avrà sicuramente un seguito, come ha assicurato il presidente Paolo Segnana, invitando i relatori ad un incontro con il consiglio di amministrazione della Cassa Rurale di Mezzolombardo e San Michele all’Adige proprio per approfondire il ruolo di stimolo della socialità nelle comunità di riferimento che dovrebbero avere le banche di credito cooperativo.

Durante l’assemblea il presidente Segnana ha anche ripercorso l’attività dell’Associazione che si è occupata di proposte culturali e dell’organizzazione di momenti di confronto su vari temi.

Al termine dell’incontro sono stati premiati i quattro soci che sono andati in pensione nel corso del 2016 e nei primi mesi del 2017: Luigi Guarnieri, già vicedirettore Cassa Rurale Rabbi e Caldes, Claudio Tonelli, già direttore Cassa Rurale Rabbi e Caldes, Pio Zanella, già direttore Cassa Rurale Aldeno e Cadine e Lino Zanlucchi, già direttore della Cassa Rurale Valle dei Laghi.

 

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

Asdir assemblea

 

 

 

Foto: da comunicato stampa